Tentativo di scassinare la sede di Fare Verona nella notte di martedì

“Martedì notte hanno tentato di scassinare la nostra sede, dove abbiamo i faldoni con tutte le liste elettorali da consegnare entro questo sabato.  Un lavoro immane che rischiava di essere derubato, con immaginabili conseguenze: impedirci di concorrere alle elezioni comunali del 12 giugno”: a denunciarlo il responsabile cittadino di Fare Verona Simone Meneghelli.

Fare Ver onaè il movimento di Flavio Tosi, candidato Sindaco alle elezioni. Proprio Tosi dice: “Non avrei voluto denunciare la cosa pubblicamente, perché già mi pare che siamo dentro una campagna elettorale troppo aggressiva e, da parte di qualcuno, anche scorretta. Poi però ho pensato che è giusto tutelare, una per una, le decine di persone che in sede ogni giorno, fino a tardi, si danno il cambio per lavorare operativamente alla nostra campagna e garantire il pieno esercizio della democrazia”. Meneghelli riprende: “Non vorrei che qualcuno voglia impedire a Flavio Tosi e alla coalizione di centrodestra di partecipare alle elezioni. Forse c’è chi ha paura di noi e pensa di utilizzare ogni metodo per boicottarci”.

Si tratta del secondo episodio sgradevole – dopo le minacce al sindaco – di questa campagna elettorale ed è il momento di avviare una maggiore vigilanza a tutela dei candidati, dei volontari dei loro staff, e della regolarità stessa della competizione democratica.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail