Tornano i sapori dell’autunno con la 20° edizione della Fiera del Bollito con la Pearà. A Isola della Scala attesi 60 mila visitatori

(di Costantino Meo) Torna l’importante manifestazione giunta alla sua 20esima edizione, dal 10 al 27 novembre a Isola della Scala, ritornano i sapori d’autunno e le tradizioni. Dopo i grandi numeri della Fiera del Riso, gli organizzatori si aspettano  un grande afflusso anche per la Fiera del Bollito, con tanti eventi e cene spettacolo a tema per celebrare la salsa della cucina tradizionale veronese e la qualità della carne.

“Una Fiera nata con lo scopo di valorizzare la cucina tipica e la cultura locale, con piatti popolari realizzati con prodotti di alta qualità”, esordisce Roberto Venturi amministratore unico dell’Ente Fiera di Isola della Scala, “ci attendiamo numeri come l’edizione pre Covid del 2019, ovvero circa 60 mila visitatori, siamo convinti che il grande impegno verrà premiato, visto il trend molto chiaro, emerso dal risultato della Fiera del Riso”.

“Questa manifestazione unisce, gastronomia, cultura e sociale e porta un grande indotto economico per Isola della Scala e i territori limitrofi”, dichiara invece il vicesindaco di Isola della Scala Federico Giordani, “l’unione fa la forza e la grande sinergia con l’Ente Fiera ci permette di ritornare a realizzare questo evento che riprende le tradizioni del passato, proiettandole verso il futuro”.

“Per realizzare questa manifestazione, vi è un grande impegno da parte di tutte le associazioni di Isola della Scala, solo in questo modo si riesce a creare un evento di qualità”, queste invece le parole di Gian Luca Mirandola, assessore alle manifestazioni.

“L’accordo di promozione tra riso vialone nano ed Ente Fiera permetterà di promuovere reciprocamente le due realtà, anche a livello internazionale, una sinergia che porterà sicuramente grandi frutti”, spiega infine Renato Leoni, presidente del Consorzio riso nano vialone veronese.

La Fiera, oltre a Pearà e bolliti, propone altre ricette e pietanze che profumano di autunno, rievocando i ricordi del passato e la cultura contadina, non mancherà inoltre il classico risotto all’isolana.

All’interno dell’area fiera vi sarà il nuovo ristorante Taste of Earth, dando spazio alle cene a tema. Dal lunedì al giovedì sera si alterneranno poi i dinner show accompagnati da attori, musica e spettacoli. Inoltre, per celebrare il ventesimo anno della manifestazione, sono stati realizzati due concorsi, il primo “bollito d’oro” aperto a ristoranti, trattorie e agriturismi del Comune di Verona e Provincia in programma lunedì 21 novembre e il secondo dedicato alle scuole alberghiere del Triveneto che si terrà il 24 novembre.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail