Verona ancora prima città in Italia per la tutela degli animali

Se è vero quello che diceva Gandhi che “la civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”, allora possiamo proprio dire che Verona è una delle città più civili d’Italia dato che è stata premiata ancorata volta come il comune che ha più attenzione per gli animali. La classifica,stilata da Legambiente, ha conferito a Verona il Premio nazionale ‘Animali in città 2021’. Fra le città medio-grandi, dopo aver analizzato quanto fatto dai vari comuni e dalle Asl ( in Veneto Ulss), è stata giudicata la prima per i regolamenti, i finanziamenti, i servizi e i controlli in favore degli animali e del loro benessere.

Una medaglia che Verona si appunta al petto molto volentieri e che il sindaco Federico Sboarina, accompagnato dalla consigliere comunale della Lega Laura Bocchi che ha la delega per il benessere e la tutela degli animali, hanno annunciato con soddisfazione. “Fin dal primo giorno di attività di questa Amministrazione, l’impegno e l’attenzione in favore degli animali non si sono mai fermati –spiega Sboarina –. Dalla specifica delega assegnata al consigliere Bocchi all’emanazione del nuovo Regolamento degli animali, fino alla chiusura della linea di sperimentazione sui Macaca Mulatta, i primi in Italia ad essere stati tolti ad una ricerca già in atto e già finanziata. Quest’ultimo premio è una nuova ed importante attestazione di quest’ampia azione, portata avanti quotidianamente per migliorare la qualità della vita dei tanti amici animali che vivono nella nostra città”.

 “Il Comune di Verona, per la terza volta, sale sul gradino più alto del podio per quanto riguarda il Premio nazionale di Legambiente – sottolinea Bocchi –. Un nuovo riconoscimento che porta in evidenza il grande lavoro fatto e quanto sia importante, a parità di risorse, avere un impegno costante nella tutela degli animali permette di ottimizzare degli interventi e renderli più efficaci. La direzione intrapresa è quella giusta e ritengo debba continuare, per favorire sempre di più la convivenza positiva tra uomini e animali”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail