Vittoria convincente per l’Ecodent Alpo espugna il campo di Bolzano

Vince e convince l’Ecodent Alpo che espugna con autorità il campo delle Acciaierie Valbruna Bolzano (58-78) e le raggiunge in classifica a quota 6 punti. Le biancoblù hanno subìto 25 punti nel primo quarto e 33 nei successivi tre; dopo l’intervallo lungo ne hanno presi appena 21 (mettendone a segno 36). Solita doppia doppia per capitan Mancinelli (13 + 13) e “ventello” per Ilaria Moriconi, mentre dall’altra parte la coppia Nasraoui-Jurhar ha realizzato 42 dei 58 punti totali della squadra.

Così coach Soave a fine gara: «Finalmente una bella partita per noi: dopo un primo tempo nel quale Bolzano ci ha fatto male con le lunghe che facevano sempre canestro, siamo cresciuti in difesa dopo l’intervallo e abbiamo chiuso la gara. Mi auguro che questa vittoria ci abbia dato la convinzione che sappiamo giocare, ora dobbiamo arrivare alla sosta con un altro successo: contro Carugate mercoledì dobbiamo vincere a tutti i costi».

Primo quarto ad alto punteggio e con le bolzanine quasi sempre avanti: l’unico vantaggio veronese di questo quarto arriva con i liberi di Mancinelli (6-7), per le Sisters segnano solo Nasraoui e Jurhar (21 in coppia sui 25 di squadra nel primo periodo). A metà tempo siamo 13-9, le biancoblu si riportano sotto con i liberi di Diene (13-11) ma poi subiscono un parziale di 8-0 che significa massimo vantaggio interno della serata (21-13). L’Alpo risponde con uno 0-5 (Diene da due e Moriconi da tre) per il 21-18 e alla prima sirena il tabellone segna 25-20. Nel secondo periodo arriva il pareggio con Mancinelli dopo 3 minuti e mezzo (29-29) e l’equilibrio permane per tutto il quarto nel quale le padrone di casa mettono a segno soltanto 12 punti (meno della metà di quelli realizzati nel primo). Sono Marinkovic e Rosignoli con i loro canestri a tenere a galla l’Ecodent che arriva all’intervallo lungo sul 37-37.

Nel terzo periodo c’è equilibrio sino a metà tempo (46-45), qui però la difesa di Soave sale di tono e concede soltanto 1 punto a Bolzano nei secondi 5 minuti del quarto. Sarà l’ultimo vantaggio biancorosso, il break ospite è di 1-8  chiuso dal cesto di Pastore (47-53 all’ultima pausa). Nella frazione conclusiva le villafranchesi raggiungono la doppia cifra di vantaggio con la solita Moriconi (53-63) e continuano a difendere forte: Bolzano continua a litigare con il canestro e il vantaggio ospite lievita minuto dopo minuto (53-69 a metà tempo). Il massimo vantaggio arriva a meno di due minuti dal gong con Mancinelli (57-78), il risultato è in ghiaccio anche perché di lì in avanti non segna più nessuno se si eccettua il libero di Nasraoui che fissa il già citato 58-78 conclusivo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail