2xmille ai partiti: gli Italiani, un popolo di eroi, santi, navigatori e tirchi

Soldi ai partiti? gli Italiani si confermano i soliti paraculi: non vogliono il finanziamento pubblico, ma nemmeno partecipare alle spese del proprio movimento politico lamentandosi, poi, che i partiti fanno poco sul territorio. Fuori dal paradosso, il MEF ha reso noti i dati sul 2 per mille che un manipolo di Italiani di buona volontà assegna delle proprie tasse ai partiti. Soltanto 1,36 milioni di contribuenti – su un totale di oltre 41 milioni di dichiarazioni – ha assegnato il proprio 2xmille al proprio partito (intendiamoci, non è in aggiunta alle tasse pagate ma un’indicazione di come spendere quanto già incassato dallo Stato). Nelle casse dei più disparati movimenti e partiti sono andati nel 2021 18,5 milioni€ in leggera contrazione rispetto all’anno precedente quando ai partiti vennero assegnati 18,9 milioni. Appena il 3,28% dei contribuenti dà una mano al funzionamento della macchina democratica che, evidentemente, non interessa al resto del Paese. In Veneto, questa percentuale arriva quasi al 4%: 143mila contribuenti su un totale di 3,652 milioni di denunce presentate.

Ma chi incassa questi soldi? I più fedeli sono i “compagni” niente da dire: 464mila contribuenti hanno indicato il PD come beneficiario del loro 2xmille per 6,9 milioni€ incassati da Enrico Letta. Rispetto al 2020 un piccolo segnale negativo c’è: un anno fa i contribuenti erano quasi mezzo milione e i milioni incassati 7,4.

In leggero calo anche la Lega, anzi, le Leghe: la Nord e quella per Salvini premier: 206mila contribuenti (263mila nel 2020) per 2,367 milioni incassati (erano 2,81 un anno fa).

Fratelli d’Italia: Giorgia Meloni si conferma “rainman” facendo piovere nelle casse del partito 2,7 milioni€ grazie a 209mila patrioti: in un anno sono cresciute le donazioni (2,2 milioni nella precedente dichiarazione) e 164mila benefattori.

Crescono anche Carlo Calenda e Matteo Renzi: 882mila€ per il primo (725mila un anno fa) e 807mila€ per il secondo (725mila nel 2020) e crescono i sostenitori: 36mila e 45mila rispettivamente.

E Forza Italia? beh, ma lì paga il Cavaliere, giusto? appena in 32mila destinano il loro 2xmille per un incasso di 575mila€, qualche serata al Billionaire e poco altro insomma…

Fuori dagli scherzi, il quadro è in verità un po’ desolante: sostenere le proprie idee non dovrebbe essere un peso così grande da portare in una democrazia matura. Difatti, un forte plauso va i 89 contribuenti veneti che hanno deciso di sostenere l’Unione Valdotaine le cui battaglie dall’altra parte della pianura padana evidentemente emozionano pure qui da noi…degli altri sostenitori della nostra regione ben 43.549 hanno sostenuto la Lega (Nord + Salvini), 38.264 il PD, 21.482 Fratelli d’Italia e 2.380 Forza Italia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail