A 40 anni dal mondiale di calcio in Spagna boom di ascolti per il podcast che fa  rivivere l’impresa della nostra nazionale

Sul podio della classifica sportiva nazionale il podcast “Insider 82” che fa rivivere l’impresa che portò gli Azzurri a vincere i Campionato del Mondo di Calcio nel 1982 in Spagna. Sette puntate, come le partite dell’Italia: dal timido 0-0 dell’esordio con la Polonia, fino al trionfale 3-1 in finale contro la Germania. Un tuffo nel passato per condividere con le nuove generazioni i valori umani e sportivi alla base di tutte le grandi imprese, dentro e fuori dal campo di gioco. Insider ’82, il racconto delle gesta degli Azzurri ai Mondiali 1982 attraverso voci, suoni e musica, vola tra i primi tre podcast italiani dedicati allo sport. In generale, si posiziona tra i primi 200 prodotti di ascolto digitale on demand su scala nazionale. Boom di contatti, in particolare, per le partite che hanno lasciato il segno nella storia calcistica, come Italia – Argentina di Maradona o Italia – Brasile.

Quarant’anni dopo, l’uscita dell’ultimo episodio: Italia-Germania che si disputò al Santiago Bernabeu di Madrid. Era proprio I’11 luglio 1982. Ogni episodio ripercorre una partita del cammino degli Azzurri ai Mondiali dell’82, e verrà pubblicato nel giorno esatto in cui scesero in campo, a 40 anni di distanza, su tutte le principali piattaforme specializzate: Amazon, Apple Podcast, Google Podcasts, Audible e Spotify.

È inoltre possibile ascoltare la serie sull’applicazione ufficiale di AIC: “Il Calciatore”. Sette grandi storie di sport, gratuite e dalla durata media di 35 minuti, raccontate dalla viva voce dei protagonisti (Dino Zoff, Gabriele Oriali, Franco Causio, Fulvio Collovati, Francesco Graziani, Giovanni Galli, Giuseppe Bergomi, Gianpiero Marini, Antonio Cabrini, Marco Tardelli, Claudio Gentile, Giancarlo Antognoni, Bruno Conti e Alessandro Altobelli) e da personaggi dello sport e dello spettacolo chiamati a commentare il Mundial dell’82: da Adriano Panatta a Davide Cassani, da Milena Bertolini a Simona Ventura. E ancora, Ilaria D’Amico, Pierluigi Collina, Bruno Pizzul.

Padrone di casa Gianni Grazioli, direttore generale dell’AIC, giornalista e coordinatore delle Relazioni Istituzionali della FIGC. «È il doveroso ricordo ai protagonisti di un evento che ha rilanciato il calcio italiano nel mondo – le parole di Grazioli – Un’occasione soprattutto per le giovani generazioni che non hanno assistito a quella cavalcata spettacolare, per conoscere attraverso la voce dei protagonisti emozioni e storie mai ad oggi raccontate.» L’intreccio della narrazione viene scandito anche dagli avvenimenti storici di quei giorni,  come la battaglia della Falkland, l’ennesimo omicidio del mostro di Firenze, il presunto suicidio del banchiere Roberto Calvi, le contese americane e sovietiche dello spazio, la nascita del primo quotidiano a colori, il lancio del Compact Disc.

Il podcast nasce da un’idea di Paolo Quagini che ha messo in campo la sua squadra di professionisti della comunicazione digitale. «Bentobox e i suoi “affamati digitali” hanno nel DNA la ricerca e l’applicazione delle nuove tecnologie e delle nuove forme di comunicazione. Ora con il podcasting: uno degli ultimi trend della content creation, il mezzo più interessante per esprimere una storia epica come quella che abbiamo vissuto quarant’anni fa. “Insider ’82” è il progetto perfetto per festeggiare, non tanto la vittoria sportiva, ma piuttosto la vittoria fatta di valori umani che ci hanno resi leggendari».

Un team ben orchestrato dalla supervisione generale di Sebastiano Ridolfi che ha sincronizzato il lavoro di scrittura di Diego Scandola; composizione e sound design di Levi Facchin; controllo editoriale e advertising di Andrea Bianchi e le audaci grafiche di Beatrice Bertagnin. Ufficio stampa: Tommaso Franco ed Elisabetta Gallina.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail