ARAG Italia, bilancio in crescita: raccolta a 164 milioni. Migliorano redditività e l’utile, bene la “vendita ibrida”

ARAG Italia, rappresentanza italiana con sede a Verona del gruppo tedesco leader nella tutela legale, archivia il 2023 con un bilancio positivo e superiore alle previsioni. La raccolta premi dello scorso anno è stata in linea con il piano, mentre la redditività è stata superiore alle attese. La compagnia si è infatti confermata leader di mercato con una raccolta premi complessiva, tra diretta e indiretta, di 164,5 milioni – valutati secondo i principi contabili tedeschi – in linea con i valori pianificati.

Il lavoro diretto ha chiuso l’esercizio con premi in crescita, spinti dalla rete di agenti (+5,5%) e broker (+7,2%) e dalla partnership con ConTe (+5,6%). Forte la crescita (+47%) dei premi generati dall’innovativo modello di vendita “ibrida”, sviluppato per supportare il lavoro degli intermediari con strumenti di marketing digitale. Il lavoro indiretto ha chiuso il 2023 con un volume premi di 121,4 milioni, facendo registrare solide crescite nel settore della bancassicurazione. Eccellente è stata inoltre valutata la redditività di ARAG SE Italia, con un combined operating ratio al 91,5%, migliore delle attese, e un utile prima delle imposte pari a 19,4 milioni.

Oltre ad ARAG Italia su rafforza tutto il gruppo tedesco, che tocca i 2,4 miliardi

Crescita solida anche a livello di gruppo: il gruppo ARAG, che ha sede a Düsseldorf, una presenza in 19 Paesi e 5000 dipendenti, ha registrato un aumento dei premi lordi contabilizzati del 7,9%, raggiungendo i 2,4 miliardi e confermando così la sua leadership globale del settore. Il segmento della Tutela Legale ha raggiunto una raccolta premi di 1,4 miliardi, mentre i premi lordi contabilizzati del solo business internazionale sono cresciuti del 4,3%. Positive anche le previsioni per il 2024: i primi mesi dell’anno mostrano infatti un andamento in progresso rispetto alle attese, caratterizzato da una crescita della raccolta premi e da un combined operating ratio entrambi migliori del piano e dell’esercizio precedente.

Il CEO di ARAG Italia, Andrea Andreta
Il CEO di ARAG Italia, Andrea Andreta
La sede globale del gruppo ARAG, a Düsseldorf
La sede globale del gruppo ARAG, a Düsseldorf

“Siamo soddisfatti dei risultati 2023 e dell’ottimo avvio dell’esercizio in corso. E’ certamente prematuro fare previsioni, anche in considerazione del contesto economico e di mercato, ma pensiamo ci siano le condizioni per fare bene anche nel 2024”, ha commentato il CEO Andrea Andreta, rappresentante generale per l’Italia della compagnia. “La diversificazione di canali distributivi e partnership è un nostro asset importante, che unito alla continua innovazione di prodotti e tecnologie, alle competenze specialistiche e capacità di servizio dei nostri team ci consente di offrire ai clienti, sia persone che imprese, un ecosistema di accesso alla giustizia unico sul mercato”.

ARAG SE Italia, con 164,5 milioni raccolti nell’esercizio 2023, è la compagnia leader del mercato italiano nel ramo tutela legale (a questo link maggiori informazioni). Con i suoi prodotti e numerosi punti vendita distribuiti su tutto il territorio nazionale, ARAG Italia dispone di una gamma completa di polizze e servizi di tutela legale ed è in grado di offrire soluzioni innovative in diversi settori avvalendosi di un ampio network di professionisti.

Il gruppo ARAG SE è il più grande brand assicurativo tedesco di proprietà familiare ed è leader di mercato nella tutela legale a livello mondiale. Presente in 19 Paesi, tra cui Stati Uniti, Canada e Australia, attraverso filiali, società e partecipazioni, riveste in numerosi mercati una posizione di primo piano offrendo polizze e servizi di tutela legale. In Germania offre ai clienti anche prodotti nei segmenti multiramo e salute.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail