Bib Gourmand, quattro ristoranti veronesi negli emergenti segnalati dalla Guida Michelin 2023

Come oramai consuetudine, in anteprima sul lancio della 68ª edizione della Guida Michelin  Italia, che si terrà in Franciacorta il prossimo 8 novembre, Michelin svela i nomi dei nuovi ristoranti Bib Gourmand. Il Bib Gourmand, ovvero la faccia sorridente dell’Omino Michelin che si lecca i baffi, è il pittogramma che indica un ristorante che propone una piacevole esperienza gastronomica, con un menu completo ad un ottimo rapporto qualità prezzo. Nella Guida Michelin 2023 sono 29 i nuovi Bib Gourmand, per un totale di 257 ristoranti. Ecco la lista completa delle 29 novità (le uniche quattro venete sono tutte di Verona):

Vascello d’Oro, Carrù CN-Piemonte

Ai Burattini, Adrara San Martino BG – Lombardia

Osteria del Miglio 2.10, Pieve San Giacomo CR-Lombardia

Maso Palù, Brentonico TN- Trentino-Alto Adige

Boivin, Levico Terme TN

Locanda Moscal, Affi VR-Veneto

Dalla Rosa Alda, San Giorgio di Valpolicella VR

Osteria Mondo D’Oro, Verona VR

Osteria dai Coghi, Villa Albarè VR

Ahimè, Bologna BO-Emilia-Romagna

Osteria La Solita zuppa, Chiusi SI- Toscana

Nida, Lucca LU

Futura Osteria, Monteriggioni SI

Da Pode, San Gigmignano SI

Sot’ajarchi, Ancona AN-Marche

Cile’s, Fano PU

Osteria Zanchetti, Fossombrone PU

FØRMA contemporary restaurant, L’Aquila AQ-Abruzzo

Nole, Pescara PE

Forma, Civitavecchia RM- Lazio

QuarantunoDodici, Fiumicino RM

Osteria della Trippa, Roma RM

Romanè, Roma RM

53 Untitled, Roma RM

Namo Ristobottega, Tarquinia VT

La Locanda Gesù Vecchio, Napoli NA-Campania

Casa Gallo, Pompei NA

Coquus, Lucera FG-Puglia

Trattoria Margherita, Arborea OR-Sardegna

Lo scopo del team degli ispettori è scoprire nuovi Bib Gourmand in tutti gli angoli d’Italia, dalle grandi città ai piccoli centri raggiungibili per strade sterrate. Il rapporto qualità-prezzo è certamente un elemento essenziale nella selezione, ma prioritaria è la passione per la tavola che crea l’atmosfera dei ristoranti Bib Gourmand, in cui si gustano ricette spesso ispirate alla tradizione. Ma non solo.

«Sono molte le novità della selezione 2023 dei Bib Gourmand, che mostrano, così, il dinamismo del settore. Un’ampia e varia offerta gastronomica, che va da una cucina più tradizionale, come il Vascello d’Oro a Carrù, a osterie dai menù più creativi e altrettanto golosi, come il FØRMA Contemporary restaurant a L’Aquila, fino a proposte come quella asiatica al Nida di Lucca. La regione più dinamica è il Lazio, mentre l’Emilia-Romagna si conferma la regione con più Bib Gourmand» sottolinea Sergio Lovrinovich, Direttore della Guida Michelin Italia

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail