Blitz alle ex Cardi, sette denunciati per occupazione abusiva

Sono sette le persone denunciate per occupazione abusiva delle ex Officine Cardi al Chievo, tutte di nazionalità straniera. E’ l’esito del controllo straordinario effettuato nelle ore scorse dalla Polizia locale e in particolare dei vigili di quartiere della Delegazione Ovest, in risposta alle segnalazioni degli attuali proprietari dell’immobile e del via vai di persone nei dintorni. Negli spazi vuoti delle ex Officine erano stati creati veri e propri mini appartamenti, caratterizzati da degrado e sporcizia.

Sorprese all’interno dell’immobile, le sette persone di nazionalità rumena, moldava e nigeriana sono state segnalate alla Procura per occupazione abusiva e danneggiamento. Sul posto sono intervenuti  i tecnici della proprietà per la messa in sicurezza. 

Negli ultimi sette giorni i Vigili di Quartiere hanno identificato 67 persone e sequestrato 8 veicoli privi di assicurazione obbligatoria. “Non c’è occupazione abusiva che non abbia le ore contate – afferma l’assessore alla Sicurezza Marco Padovani -. Grazie alla presenza costante e capillare degli agenti su tutto il territorio, ogni situazione sospetta viene subito intercettata, verificata e risolta. A ciò si aggiungono le segnalazioni dei cittadini, un supporto sempre molto prezioso. Le ex Officine Cardi sono un osservato speciale, così come tutte le aree più sensibili e a rischio abusivismo”. 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail