Box e posti auto, record di quotazioni nella ZTL ma la crescita dei prezzi è contenuta

Crescono a Verona i prezzi dei box auto ad un valore doppio della media italiana, l’1,2% contro lo 0.6 nazionale, mentre la crescita dei valori dei posti auto si allinea, con lo 0,4%, alla media nazionale. Record di quotazioni, ovviamente, per la ZTL dove un box può arrivare a 90mila€ ed un posto auto a 65mila. Sono le ultime analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, relative alla prima parte del 2022, nelle grandi città: come detto, i prezzi dei box sono in aumento dello 0,6%, quelli dei posti auto dello 0,4%. In tutte le metropoli i valori crescono, a eccezione di Bari. Milano (+4,0% e +3,2%) e Roma (+2,1% e +0,7%) sono le città in cui i prezzi sono cresciuti maggiormente. Anche i volumi di compravendita sono leggermente in crescita nella prima parte del 2022: +8,6% con una crescita abbastanza in linea con quella registrata nella prima parte del 2021.

Queste le quotazioni di Verona, per singolo quartiere:

I dati relativi alle operazioni realizzate dalle agenzie del Gruppo Tecnocasa, nella prima parte del 2022, confermano il trend e mettono in rilievo che il 73,9% delle operazioni relative ai box riguardano le compravendite e solo il 26,1% la locazione. Rispetto a un anno fa si evidenza un incremento della percentuale delle compravendite di box (passati da 73% a 73,9%), naturale conseguenza del trend delle compravendite delle abitazioni. Nella maggioranza dei casi chi acquista un box lo fa per utilizzarlo ma c’è una discreta percentuale che lo acquista per metterlo a reddito (42,9%) dal momento che garantisce una semplicità di gestione e un rendimento annuo lordo del 6,5%.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail