Editoriali & commenti 878 results

Ponte Garibaldi deve tornare all’antico splendore. Ma intanto vogliamo almeno pulirlo?

L'Adige è parte fondamentale di Verona e della sua bellezza. E con l’Adige, i suoi ponti. Alcuni molto belli. Ponte Pietra, il ponte della Vittoria, il ponte di Castelvecchio sono una meraviglia. E anche la diga del Chievo, che pure è un ponte a tutti gli effetti. Altri senza lode e senza infamia.  Ponte Nuovo è in restauro. Altri sono piuttosto brutti. Fra questi, ponte Garibaldi, all'inizio di un'ansa del fiume che scorre in uno degli scorci più belli del della città. E per ...

La Meloni in Algeria nel nome di Mattei per una nuova politica estera nel Mediterraneo

(di Palo Danieli) Giorgia Meloni è in Algeria per la sua prima visita di stato. E’ incentrata sull’energia nell'ottica del Piano Mattei, finalizzato a fare dell'Italia l’hub energetico del Mediterraneo. Nei colloqui con il primo ministro algerino Aimen Benabderrahmane anche accordi commerciali e industriali. Domani tappa simbolica al Giardino Mattei, per rendere omaggio al fondatore dell’Eni, che per gli algerini è un eroe. Al centro dei colloqui il gas di cui l'Algeria è diventata ...

Verona sarebbe una città ideale, se non subisse le scelte di politica e palazzinari

(di Giorgio Massignan) Verona ha avuto ed ha molte opportunità per trasformarsi in una città ideale. Per realizzarla è necessario modificare il metodo di pianificare il territorio, che sinora ha determinato le scelte d’uso grazie alla coincidenza tra gli interessi economici dei finanziatori privati e quelli elettorali della classe politica-amministrativa. La civiltà industriale, priva di etica e proiettata solo al profitto, ha perpetrato e continua a perpetrare la devastazione del ...

Plusvalenze. la Juve condannata a 15 punti di penalizzazione. Il Chievo è stato distrutto

La Corte federale d’appello della Figc ha condannato la Juventus a 15 punti di penalizzazione in classifica e i dirigenti all’inibizione di ricoprire cariche societarie e precisamente per 24 mesi Agnelli, 30  Paratici, 16 Cherubini, 8 Garimberti. Alla base della sentenza l’accusa alterato i bilanci con le plusvalenze.La Juve sprofonda in classifica, ma rimane sempre lontana dal Verona al penultimo posto.Ma delle plusvalenze nel calcio a Verona ne sappiamo qualcosa. Hanno provocato ...

Cda aeroporto al rinnovo. Grande opportunità per dare una svolta allo sviluppo del territorio

Il 2022 appena passato testimonia la resilienza dell’industria del trasporto aereo. Dopo il più grande shock della storia dell’aviazione con il periodo pandemico, la ripresa è ben avviata ed il traffico è cresciuto a un ritmo record e continuerà a crescere anche nel 2023 e oltre a ritmi sostenuti. L'industria del trasporto aereo registrerà probabilmente una perdita di quasi 7 miliardi di dollari nel 2022 e comunque si stima che già a partire dal 2023 tornerà al profitto con 4,7 ...

Arsenale, è ora di fare qualcosa per davvero

(di Giorgio Massignan) Dal 15 giugno 1995, quando il Comune di Verona acquistò l’Arsenale, si discute sulla sua sorte. Nel 2006, durante la Giunta Zanotto, venne approvato il progetto dell’architetto David Chipperfield per la sua riqualificazione. Prevedeva la conservazione delle strutture storiche e la costruzione di due spettacolari e costosi elementi di architettura contemporanea per contenere il Museo di Storia Naturale. Avrebbe dovuto ospitare anche la Città dei bambini, la ...

Benzina e debito pro-capite alle stelle, Giorgia Meloni non deve inseguire le politiche di sinistra

(di Bulldog) Fa male Giorgia Meloni ad inseguire Forza Italia e quanti insistono per tagliare oggi le accise sui carburanti. E gli Italiani fanno male a concentrarsi sulle accise senza guardare al quadro generale. Intendiamoci, avere il 60% del costo del carburanti destinato a tasse è una vergogna che urla vendetta al cielo ed è evidente che così non può continuare. Ma questo non può accadere se non si mette mano allo spreco di denaro pubblico in marchette e bonus vari. Partiamo da un ...

Aeroporto Catullo: quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

(di Marco Wallner) Leggiamo su alcuni giornali, in questi giorni, stupore da più parti per la pubblicità della Provincia Autonoma di Trento che campeggia in bella vista, per altro ormai da molti mesi, agli arrivi dell'Aereoporto Catullo. Azione Verona denuncia da tempo il disinteresse della politica per un Asset strategico e fondamentale per la nostra città, un'infrastruttura chiave per lo sviluppo turistico dell'area di Verona e del Garda (non per niente gli aereoporti di Verona e Brescia ...

Caro-benzina, alla pompa crescono soprattutto le bugie della politica italiana

(di Bulldog) C’è una enorme ipocrisia negli alti lai che oggi – partiti, governo, associazioni dei consumatori – tutti lanciano per l’alto costo del carburante in questo Paese che, una volta cessata la fase degli aiuti di Stato, è balzato a 2,5 €/litro in autostrada, in alcune pompe servite, per la benzina. L’ipocrisia sta in più aspetti: ne indico un paio. Il primo, il peso delle accise: da sempre la benzina è lo strumento principe dello Stato per incassare tributi senza ...

Urbanistica, Damiano Tommasi ancora tace sulla “sua” idea di Verona. Intanto, imita Tosi e Sboarina

(di Giorgio Massignan) La nuova Giunta di Verona si è insediata da circa otto mesi, ma sui grandi e piccoli problemi e sulle grandi e piccole opere che avevano messo in crisi le precedenti amministrazioni di centrodestra, non si hanno riscontri.  Anche sul metodo di progettare la città, sinora, non si sono notati grandi cambiamenti rispetto al passato.  L’inizio della pianificazione partecipata e della consultazione dei cittadini sulle scelte urbanistiche e ambientali del proprio ...

Basta con questa vergogna, il Presidente della Provincia deve tornare ad essere eletto dal popolo!

Il 29 gennaio verrà eletto il presidente della provincia di Verona. In questi giorni s’è ripetuto il gioco degli accordi politici per scegliere il nome da far votare ai consiglieri - circa 1.300 - dei 98 comuni che però sono per lo più "civici", non diretta emanazione dei partiti. E già questa è un’anomalia. Il presidente uscente Manuel Scalzotto della Lega non sarà riconfermato. Al suo posto un accordo trasversale fra centrodestra e il sindaco di Verona ha deciso di mettere il ...

Tommasi ha ragione a non fare il falò. ‘Brusar la vecia’ in Bra non è una tradizione della città

(di Paolo Danieli) Tommasi ha ragione. In piazza Bra non si deve più bruciare 'la vecia'. Non fa parte della tradizione della città. E' solo da qualche anno che è venuta questa moda di fare il rogo nel bel mezzo del centro di Verona. Io non ho ricordi che sia stato fatto prima, almeno da quando ho memoria.. 'Brusar la vecia' il giorno della Befana fa parte della nostra tradizone. Ma della tradizione agreste, non di quella cittadina. E penso che non occorra nemmeno spiegare perché. Era ...

Tramvia o filobus, storia di un flop: gli amministratori dell’Ottocento erano migliori di quelli attuali

(di Giorgio Massignan) A differenza del periodo attuale, gli amministratori di Verona, dalla fine dell’Ottocento in poi, avevano fornito la nostra città di efficienti servizi di trasporto pubblico, tenendoli aggiornati con i vari progressi tecnologici.  Di seguito una breve cronologia:     Nel 1883, i fratelli Carlo e Giuseppe Carlini, introdussero una seconda linea di omnibus a cavalli da piazza Indipendenza alla stazione del trenino Verona-Caprino, a porta San ...

Verona, l’economia e il domani: l’ultimo treno passa oggi. Giusto sognare il futuro, ma per crearlo occorre svegliarsi

(di Stefano Tenedini) Da oggi addio sconto e la benzina torna ad aumentare. Le autostrade, anche. Poi abbiamo l'inflazione e le bollette caricate dei costi dell'energia, che fanno rabbrividire il nostro portafoglio ogni volta che lo apriamo. Insomma, il 2023 (cui diamo comunque il benvenuto, sperando che sia meglio del 2022) non si annuncia come un anno facile. Che poi: se c'è almeno un lettore che si ricorda un anno che si annunciava entusiasmante o se non altro sereno, me lo faccia sapere e ...

In Italia i pensionati superano i lavoratori. E’ l’effetto della denatalità . E’ ora di fare una chiamata di responsabilità

(di Paolo Danieli) Prima o poi doveva succedere. In Italia il numero dei pensionati ha superato quello dei lavoratori, dipendenti e autonomi messi assieme. Effetto dell’invecchiamento della nostra società. Conseguenza della denatalità.Le pensioni sono 22.759 milioni. Gli stipendi e i redditi da lavoro autonomo 22.554. Un paese così non può stare in piedi. C’è poco da spiegare. E’ intuitivo. E a lavorare saranno sempre meno perché con l’anzianizzazione saranno sempre di più ...