Cattolica Assicurazioni, dividendo a 0,15 cent; raccolta premi a 5,166 miliardi€

Il titolo Cattolica chiude la giornata con un calo dell’1,16% a 5,98€/azione chiudendo il rally degli ultimi giorni e recependo i dati dell’ assemblea odierna, svoltasi in via telematica. In assemblea sono confluite 196.910.593 azioni ordinarie complessivamente, rappresentanti circa l’86,232% del capitale sociale.

Il Presidente di Cattolica Assicurazioni, Davide Croff, sottolinea: «L’Assemblea degli azionisti si chiude con l’ampia approvazione del bilancio 2021 e la distribuzione di un dividendo pari a 0,15 euro per azione. Un risultato che, come testimoniano i numeri, corona un anno decisamente positivo per Cattolica, che mantiene così saldo il proprio ruolo tra le maggiori realtà dell’industry assicurativa italiana. Pur in un contesto di grande complessità e incertezza per il sistema economico globale, la Compagnia, ora controllata da Assicurazioni Generali, ha dimostrato di godere della fiducia dei propri azionisti e del mercato, grazie al lavoro svolto dall’intero management e in virtù di una progressiva integrazione con il Gruppo Generali che sta già portando risvolti positivi in termini di business e orientamento al risultato».

L’esercizio 2021 si è chiuso a livello consolidato con una raccolta premi complessiva del lavoro diretto e indiretto Danni e Vita in aumento del 9,8% a € 5,166 miliardi. Nel business Vita si riscontra un incremento del 16,6% grazie alla crescita delle Unit Linked (+152,3%). In aumento dell’1,4% anche la raccolta del business Danni diretto grazie al Non Auto.

Il risultato operativo segna un calo del -14,7% a € 300 milioni. L’utile netto di Gruppo a € 96 milioni (€36 mln FY2020) risulta in deciso miglioramento rispetto all’anno precedente pur scontando €164 milioni di svalutazioni (di cui € 145mln legate alla svalutazione del goodwill delle società in joint venture con il gruppo BancoBPM).

L’indice Solvency II di Cattolica Assicurazioni al 31 dicembre 2021 è pari a 203% comprensivo dell’effetto dividendo  in recupero rispetto al FY2020 (188%).

 L’Assemblea ha approvato con una maggioranza di circa il 99,996 % degli aventi diritto, il conferimento dell’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2022 – 2030 a KPMG S.p.A allineandosi così alla capogruppo. L’Assemblea con la maggioranza prevista dalla Legge e dallo Statuto e precisamente con la percentuale pari a circa il 99,994% delle azioni ordinarie rappresentate in Assemblea ha nominato i nuovi  membri del Consiglio di Amministrazione:  Cristina Rustignoli, nata a Monfalcone (GO) l’11/02/1966, Francesco Bardelli, nato a Varese il 04/02/1976 e Carlo Maria Pinardi, nato a Milano l’11/12/1957

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail