ConfCommercio: una locandina in ogni esercizio per dire no alla guerra in Ucraina

Dopo la pandemia, la guerra. Le criticità sociali ed economiche si sommano, in un periodo già pesantemente segnato da rincari record dell’energia e delle materie prime che incidono sulle aziende di tutti i settori, comprese quelle del terziario di mercato e dei trasporti. Il conflitto in Ucraina, poi, sta provocando una tragedia umanitaria che deve essere fermata ad ogni costo. Le ripercussioni anche per l’Europa e per l’Italia potrebbero essere gravissime. Ognuno deve fare la propria parte per dire no a questo conflitto assurdo.

Per questo, Confcommercio Verona chiede agli imprenditori di rendere visibile l’opposizione alla guerra con una locandina che invitiamo ad esporre al pubblico.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail