EurHope, domani torna il focus di UniVerona sul nostro futuro. Ospite Gelsomina Vigliotti vicepresidente BEI

Domani, mercoledì 12 gennaio, alle ore 12, riprende il programma “EurHope” dell’Università di Verona con la partecipazione della Vicepresidente della Banca Europea per gli Investimenti Gelsomina Vigliotti. Vigliotti, entrata in carica solo tre mesi fa, è uno dei più importanti esponenti italiani nelle istituzioni europee e parlerà agli studenti via Zoom, ma anche a tutti coloro che vorranno collegarsi, previa registrazione (https://univr.zoom.us/j/81068221543?pwd=cmk3NXBnNllLdUlnZ2RVaFJ2b3pEdz09).

Prima della nomina a Vicepresidente della BEI, Gelsomina Vigliotti è stata Capo della Direzione per i Rapporti Finanziari Internazionali del Dipartimento del Tesoro italiano. È stata responsabile della preparazione e gestione della presidenza italiana del G7 Finanze nel 2017 e del G20 Finanze nel 2021. È stata, inoltre, Vice Governatore italiano nelle più importanti banche multilaterali di sviluppo, membro del CdA della Banca europea per gli investimenti e della Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB).

La BEI finanzia progetti in quattro settori prioritari: infrastrutture, innovazione, clima e ambiente, piccole e medie imprese (PMI). Tra il 2019 e il 2020 il Gruppo BEI ha erogato finanziamenti a favore di progetti in Italia pari a 23 miliardi di euro.

A momento della sua nomina Vigliotti ha sottolineato come la BEI sia la più grande istituzione finanziaria multilaterale, la banca dell’Unione europea e il principale fornitore multilaterale di finanziamenti per il clima. “Sono entusiasta di contribuire all’importante missione della Banca – ha affermato Gelsomina Vigliotti – anche perché la pandemia ha messo in luce le enormi carenze di investimenti nelle infrastrutture e nella digitalizzazione che si sono accumulate negli ultimi decenni. Promuovendo investimenti sia del settore privato che di quello pubblico, la BEI è in prima linea nel correggere questi fallimenti di mercato e nel sostenere progetti innovativi economicamente sostenibili e volti a migliorare il mondo in cui viviamo.”

Il programma sul futuro dell’Europa, coordinato dal professor Sergio Noto del Dipartimento di Scienze Economiche, prosegue a gennaio con altre due importanti testimonianze, giovedì 20 il Generale Claudio Graziano, Presidente del Comitato Militare dell’Unione Europea, e mercoledì 26 Giuliano Pisapia, Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione per gli Affari Costituzionali.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail