Il 101° Festival dell’Opera Lirica in Arena inizia anche sulle tavole dei ristoranti a Verona

(di Bernardo Pasquali). Il 101° Festival dell’Opera in Arena inizia domani sera con la prima della Turandot di Puccini. Questa sera il gran Gala che verrà presentato in mondovisione su Rai 1. Per questa edizione 2024, alcuni ristoranti di Verona, propongono dei menu dedicati e l’opzione Pre-Opera che accompagna, gastronomicamente, i tanti appassionati di lirica che poi si avvieranno verso l’anfiteatro.

Preludio al Festival dell’Opera a Casa Perbellini 12 Apostoli

Le chef Giancarlo Perbellini in occasione del festival dell’Opera, nella sua nuova location del mitico 12 Apostoli, due stelle Michelin, propone una serie di tre menu che ha chiamato Preludio. Giancarlo Perbellini proporrà “cinque atti” dei percorsi degustazione. “Io e Silvia • Preludio”, “Io e Giorgio • Preludio”, “L’Essenza • Preludio”. Il menù prescelto è inteso per l’intero tavolo e proposto al costo di 180,00 Euro a persona. À la carte è possibile scegliere due portate da uno dei menù Preludio al costo di 160,00 Euro a persona. I grandi classici dello Chef veronese come un acuto che precede la magica atmosfera areniana.
Casa Perbellini 12 Apostoli Preludio

Pre-Opera Dinner al Desco

Sono già alcuni anni che in occasione del festival dell’Opera Lirica in Arena, Elia e Matteo Rizzo al Desco, una stella Michelin, propongono un menu dedicato a coloro che desiderano “gustarsi” l’Opera anche attraverso un ottimo menu che la introduce nel segno della piacevolezza. Una soluzione gourmet che riprende gli Ouverture Gourmet degli anni precedenti con una proposta più veloce prendendo sempre spunto dall’affascinante Menu a la Carte.
Ristorante Il Desco

Pre Opera all’Iris a Palazzo Soave

Lo Chef Giacomo Sacchetto si avvia per la prima volta a traghettare la sua nuova cucina Iris nel periodo del Festival dell’Opera Areniana veronese. All’interno dell’affascinante Palazzo Soave riportato al suo antico splendore, tra le sale affrescate e le volte medievale della splendida cantina, Verrà proposto un menu che vorrà coccolare tutti gli amanti dell’Opera con una formula che riprende i suoi classici nel piatto. Brioche di scampi e bernese al burro nocciola, Spaghetto freddo, zuppa di scoglio, pomodoro e mazzancolle, Agnello, sedano di Verona al miele e sesamo, scalogno e rucola, Sogni d’oro, Dolcezze in cantina. Degustazione  100€, Acqua e caffè esclusi.
Ristorante Iris

Gong e Operaprima al Ristorante Darì

Nell’antico e affascinante Palazzo Veneziano Cà Rezzonico in centro storico, Corinna e Giuliano, hanno preparato un menu dedicato a tutti coloro che vogliono immergersi nella splendida atmosfera del Festival dell’Opera Lirica tra bellissime sale e un dehor esterno di gran classe. Si chiama Gong come lo strumento che viene suonato prima dell’opera e rintocca il countdown che precede l’Ouverture. Nel menu una serie di piatti che offrono timbri e sonorità che riportano alle atmosfere dei vari titoli in cartellone.

Corinna e lo Chef de Cuisine Andrea Gasbarro, hanno sapiente preparato e abbinato alle opere questi piatti. LA BOHEMEBisquit financier, burro di malga montato alla mandorla, acciughe mariposa, polvere di capperi e limone fermentato, TOSCATortelli ripieni di rombo, bottarga di caviale, cacio e pepe Timut, BARBIERE DI SIVIGLIABianco di branzino, chorizo, seta di calamaro e fiori, AIDACheesecake esotico: cioccolato al latte di mandorla, licis, croccante di cornflakes e nocciole. 90€
Oltre al menu dedicato, un Menu Pre-Opera, chiamato “Operaprima”, a 65€, con 3 portate a scelta dal menu à la carte, due portate e un dessert 

Pre e Post Opera al Torcolo Da Barca

Non ci sarà un vero e proprio menù dedicato o una proposta pre opera specifica nel regno di Luca Barca. Il Torcolo però precisa che durante tutto il periodo del Festival dell’Opera Areniano proporrà un’apertura dalle ore 18.30 fino a tarda notte per assicurare il divertimento anche alla fine degli spettacoli. Menu a la carte dunque nel puro stile di questo locale nel centro storico di Verona.
Ristorante Il Torcolo da Barca

Operart al Byblos Art Hotel Villa Amistà

Dalla provincia di Verona e, in particolare dalla Valpolicella, vale la pena segnalare la bellissima proposta del Byblos Hotel di Villa Amistà a Corrubio di Negarine. Operart è un luxury package di due notti in camera Arte & Design con Spa inclusa e navetta verso l’anfiteatro areniano. La cucina intrigante dello Chef Mattia Bianchi farà da sottofondo musicale all’esperienza Pre -Opera com un menu di 3 portate presso il ristorante Saor, durante tutto il festival dell’Opera.
Byblos Art Hotel Villa Amistà

@bernardopasquali

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail