Mercatini di Natale con furti e violenze, Verona si conferma insicura. Alberto Bozza: dal Comune lassismo ideologico

“Lo dico da tempo e torno a ribadirlo, è necessario un grande piano d’investimento pubblico per la sicurezza di Verona. Da qualche anno c’è un continuo e pericoloso crescendo di degrado, che spesso sfocia in furti, come è accaduto in questi giorni agli ambulanti della fiera di San Lucia in piazza Bra, altre volte addirittura in violenza e aggressioni. I fatti di cronaca ormai non si contano più, sono ripetuti, frequenti e reiterati”.

A dirlo il Consigliere regionale e comunale di Forza Italia Alberto Bozza, che solidarizza con i commercianti della Fiera di Santa Lucia in piazza Bra, vittime di furti della loro merce per un valore di qualche migliaio di euro.

Bozza dice: “L’escalation di insicurezza si registra da qualche anno, ma l’amministrazione attuale e quella precedente non hanno preso iniziative davvero concrete. Anzi, a volte ho l’impressione che l’attuale Giunta, per una certa inclinazione ideologica, tenda a trascurare l’aspetto pratico della sicurezza, della prevenzione e del contrasto alla criminalità”.

Bozza torna sulla sua proposta: “Il Comune deve utilizzare una parte degli avanzi di bilancio da decine di milioni di euro degli ultimi esercizi, per sviluppare un grande piano di investimento in sicurezza. Siano installati sistemi moderni di videosorveglianza ‘intelligente’, collegati a una control room che monitori e permetta alle Forze dell’Ordine di intervenire in tempo reale. Ricordo però che oggi ci sono molte zone prive persino di normali telecamere. Sia assunto nuovo personale di Polizia Locale e sia sviluppata una migliore collaborazione con la Prefettura per ottenere un capillare e costante presidio del territorio. Si provveda a un intensivo programma di illuminazione di strade e parchi, oggi molti siti sono bui o male illuminati. Infine, se e quando necessario, ci si avvalga anche della vigilanza privata”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail