Meteo, da domenica tornano piogge più intense

Meteo, rimane lo stato di attenzione nel Veneto: tornano le piogge intense da domani, domenica, sino al prossimo martedì. L’attenzione potrà essere riconfigurata, a livello locale, in fase di preallarme/allarme a seconda dell’intensità dei fenomeni, per criticità idraulica ed idrogeologica (allerta gialla) nei bacini dell’Alto Brenta – Bacchiglione – Alpone e Basso Brenta – Bacchiglione.

Nel bacino Po, Fissero-Tartaro-Canal Bianco e Basso Adige viene confermato lo stato di attenzione, da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme a seconda dell’intensità dei fenomeni, solamente per criticità idraulica (allerta gialla) e con riferimento, nello specifico, al tratto terminale del fiume Po.

Meteo, come sarà domani (domenica 3 marzo)

Queste le previsioni di Arpav Veneto. Domenica, nella prima metà di giornata è prevista l’alternanza di nuvole e rasserenamenti; sulla pianura nebbie da diffuse a locali di notte andando da sud a nord, in dissolvimento di mattina. Dal pomeriggio nuvolosità in aumento da ovest fino a cielo ovunque coperto entro sera.

Precipitazioni. Fino al mattino assenti. Dal pomeriggio probabilità in aumento fino ad alta (75-100%) a tarda sera sulla pianura, quando pioverà estesamente anche con rovesci, mentre in montagna arriverà ad essere medio-alta (50-75%) sulle Prealpi per modesti fenomeni diffusi e medio-bassa (25-50%) sulle Dolomiti per modesti fenomeni sparsi con quota neve attorno a 1300/1400 m.

Temperature. In calo, eccetto aumenti dal mattino sulla pianura. Differenze anche sensibili rispetto a sabato. Valori sopra la media anche di molto.

Venti. Sulla pianura: fino al mattino deboli/moderati, in prevalenza da nord-est, su Delta del Po e zone limitrofe da sud-est; dal pomeriggio moderati/tesi, proverranno da sud-est ma andando dalla costa alla pedemontana tenderanno a disporsi da nord-est. Nelle valli deboli/moderati con direzione variabile. In alta montagna generalmente moderati/tesi da sud-est.

Meteo, ecco le previsioni per lunedì 4 marzo

 Lunedì invece il cielo sarà coperto sin dal mattino, dal pomeriggio nuvolosità in diminuzione a partire da ovest fino a cielo anche poco nuvoloso entro fine giornata.

Precipitazioni. Di notte su pianura e Prealpi probabilità alta (75-100%) per fenomeni estesi anche con rovesci, sulle Dolomiti andando da sud a nord probabilità da medio-alta (50-75%) a medio-bassa (25-50%) per modesti fenomeni da diffusi a sparsi; quota neve a 1100/1300 m sulle Prealpi e 1200/1400 m sulle Dolomiti. Di mattina probabilità in diminuzione, tenderanno a cessare. Dal pomeriggio ovunque assenti.

Temperature. Sulla pianura in aumento di notte, con andamento irregolare di giorno e in calo di sera con minime nelle ultime ore. Sui monti in aumento. Differenze anche sensibili rispetto a domenica.

Venti. Sulla pianura moderati/tesi; inizialmente proverranno da sud-est ma andando dalla costa alla pedemontana tenderanno a disporsi da nord-est, poi con direzione variabile, dal pomeriggio da ovest. Nelle valli deboli/moderati con direzione variabile. In alta montagna moderati dai quadranti meridionali.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail