Pakelo, da Intesa Sanpaolo e Sace 8 milioni per ridurre emissioni e consumi d’acqua nel nuovo stabilimento

Intesa Sanpaolo e SACE supportano i nuovi progetti di crescita sostenibile di Pakelo Motor Oil, azienda che opera nel mercato della lubrificazione da oltre 90 anni alle esigenze dei clienti di vari settori: automobilistico, motociclistico, autocarro, movimento terra e agricolo, industria ed industria alimentare. Il finanziamento da 8 milioni di euro erogato da Intesa Sanpaolo, con Garanzia Green di SACE all’80%, rientra nel piano più ampio della Banca di supporto agli investimenti delle aziende nella transizione ambientale e negli obiettivi legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il finanziamento di Intesa Sanpaolo, a valere sul nuovo plafond Circular Economy da 8 miliardi di euro istituito per supportare le imprese che avviano progetti di economia circolare e di riduzione dell’impatto ambientale, è finalizzato alla realizzazione di un nuovo capannone di 2,500 mq che ospiterà l’intera divisione produttiva, favorendo la razionalizzazione degli spazi e dei processi produttivi – con attenzione anche verso i consumi di acqua – e la diminuzione delle emissioni inquinanti per unità di prodotto. Inoltre, per aumentare il risparmio energetico, verrà realizzato un impianto fotovoltaico sul tetto della struttura.

L’operazione è stata perfezionata in collaborazione con il Circular Economy Desk di Intesa Sanpaolo Innovation Center, la società del Gruppo dedicata alla frontiera dell’innovazione. Entro il 2026, Intesa Sanpaolo programma erogazioni a medio lungo termine per oltre 410 miliardi di euro, di cui 120 destinati alle PMI, con i quali contribuire attivamente alla ripresa economica del Paese in stretta correlazione con gli obiettivi del PNRR approvato dalla Commissione Europea.

“La nostra è un’azienda familiare, che ha iniziato a diventare una bella realtà, con notevoli opportunità di potenziamento all’orizzonte. Il nostro impegno come Famiglia e come Azienda è quello di mostrare consapevolezza del nostro ruolo all’interno della società e quindi, ci si prefigge di agire nel modo migliore per noi e per la comunità che ci circonda. – dice Alberto Polacco, CEO di Pakelo -.I nuovi investimenti che ci coinvolgono sono stati fatti in ottica di garantire la soddisfazione dei criteri di sostenibilità ambientale, ma è solo grazie alla partecipazione di SACE come garante e di un grande Istituto di credito, come Intesa San Paolo, che ciò è stato reso possibile. L’accesso a soluzioni di investimento sostenibile ci ha consentito di partecipare attivamente a questo processo di cambiamento, che si prefigura essere un vero nuovo giorno, per tutti.”

“L’operazione con Pakelo conferma l’impegno di Intesa Sanpaolo per ridefinire le strategie d’impresa in chiave innovativa e sostenibile, assicurando il supporto finanziario per gli investimenti con una forte valenza in termini di sostenibilità sotto il profilo ambientale, sociale e di governance di impresa, in coerenza con le iniziative del PNRR. – ha dichiarato Cristina Balbo, nella foto, direttore regionale Veneto Ovest e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo – Per favorire questo percorso Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione delle imprese un plafond creditizio di 8 miliardi di euro dedicato alla Circular Economy per sostenerne e incentivarne la transizione green”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail