Plateatici, rinnovo sino a marzo con la sola eccezione di quelli in ZTL sugli stalli blu

Dalla prossima settimana, 45 stalli blu del centro storico, occupati in via straordinaria dai plateatici delle attività economiche per il Covid, torneranno ad essere destinati alla sosta. La Giunta comunale ha deciso di rinnovare tutti i plateatici ordinari ed extralarge fino al termine dell’emergenza sanitaria, ossia il 31 marzo di quest’anno, con un’unica eccezione, cioè i plateatici Covid in Ztl sugli stalli blu, quasi tutti già disallestiti dagli stessi commercianti durante il periodo invernale, che dovranno essere tolti entro il 10 gennaio.

Il 2022 si apre così all’insegna di importanti novità per gli esercenti e i residenti, soprattutto del centro storico. Da un lato, infatti, vengono prorogati circa 600 plateatici, 450 dei quali istituiti o allargati con nulla osta temporanei concessi per Covid da maggio 2020. In centro, così come in tutte le otto Circoscrizioni. Dall’altro lato, invece, non vengono rinnovate le occupazioni provvisorie sui soli stalli blu all’interno del perimetro della Zona a traffico limitato. Nulla cambia, quindi, nei quartieri periferici.

Plateatici in Ztl. Nella Zona a traffico limitato, quindi, tutti i plateatici saranno rinnovati, compresi quelli che occupano in via straordinaria marciapiedi e posti motorini. Non vengono prorogati solamente quelli autorizzati con nullaosta emergenziale, scaduti il 31 dicembre, sugli stalli blu. Entro il 10 gennaio i posti auto dovranno essere liberati da tavolini e ombrelloni per tornare ad essere aree di sosta. I permessi, scaduti a fine 2021, sono stati allungati di una decina di giorni proprio per consentire alle attività di organizzarsi.


Un provvedimento, quest’ultimo, che riguarda circa 35 esercizi commerciali, che saranno comunque salvaguardati. Se sullo stallo blu avevano la loro unica zona adibita a plateatico, assentita tramite nullaosta emergenziale, potranno inviare una pec al settore commercio del Comune per chiederne la proroga, indicando però l’effettivo impegno all’utilizzo dello spazio richiesto.


A illustrare il nuovo provvedimento, questa mattina in diretta streaming, l’assessore al Commercio Nicolò Zavarise, che ha annunciato anche l’apertura di un nuovo tavolo di confronto tra l’Amministrazione comunale, le associazioni di categoria e la Soprintendenza, per rivedere i parametri dei plateatici in vista della fine dell’emergenza sanitaria. Tenendo conto ovviamente nelle modifiche straordinarie e delle migliorie sperimentate in questi due anni di pandemia.


“Rinnoviamo tutti i plateatici, tranne quelli emergenziali in Ztl su stalli blu, al fine di aumentare le aree di sosta in centro in considerazione del disallestimento già iniziato autonomamente di diversi plateatici su stallo – ha detto Zavarise -. In questo anno e mezzo i plateatici sono stati una risorsa importante per le attività economiche, esercizi penalizzati dalle limitazioni e dall’emergenza economica. In molte aree sono diventati un presidio del territorio e hanno permesso di rivitalizzare i quartieri, oltre che diverse aree della città. Ovviamente tutti gli allargamenti o i nulla osta concessi per Covid erano provvisori e temporanei, per cui la loro proroga viene valutata di volta in volta ad ogni scadenza. Ecco perché, visto il periodo invernale, e l’inutilizzo di diversi plateatici, soprattutto quelli adibiti alla ristorazione, abbiamo deciso di ripristinare la sosta su circa una quarantina di stalli blu in Ztl, andando incontro alle esigenze dei residenti e dei cittadini che lavorano in centro storico”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail