Rana Verona, vittoria per 3-1 nel test match con Cuneo Volley

(di Gianluca Ruffino) Rana Verona: ancora una vittoria per in questa preseason. La squadra scaligera, dopo la doppia sfida con Padova, si impone anche nella terza uscita contro Cuneo Volley, aggiudicandosi il test match col punteggio di 3-1. Ancora privi dei cinque nazionali coinvolti nelle qualificazioni olimpiche, i gialloblù hanno ricavato altre indicazioni positive in vista dell’inizio della SuperLega, trovando di fronte un avversario di valore. Protagonisti del successo scaligero i nuovi volti Truhtchev e Sani, autori di 21 punti a testa. In doppia cifra anche Dzavoronok, che è andato a segno 21 volte. Sono stati 9, invece, i muri complessivi per la truppa di Coach Stoytchev. 

Rana Verona, il tabellino della partita

Nel sestetto iniziale il Coach propone Spirito al palleggio, con Sani confermato da opposto e la coppia in banda formata da Truhtchev e Dzavoronok. Al centro Zingel e Cioffi, giocatore avversario prestato per questa occasione. In seconda linea spazio D’Amico come libero. 

Inizio di partita in linea con i precedenti impegni, con le due squadre che imprimono un ritmo di gioco piuttosto alto. Le due squadre scambiano con una buona continuità da una parte all’altra del campo e l’equilibrio la fa padrone. Poi Verona prende le misure e con l’attacco da posto tre di Zingel allunga di tre lunghezze, prima di chiudere la frazione sul 25-21.

Nel secondo parziale gli ospiti partono con un piglio migliore, poi un’azione prolungata porta alla pipe vincente di Truhtchev che accorcia il gap. La formazione piemontese, però, mantiene il vantaggio e pareggia i conti. Nel terzo set, Spirito e compagni riprendono in mano la partita e tornano avanti nel punteggio al termine di un parziale dominato dall’inizio alla fine. La squadra di casa rientra determinata anche nel quarto set e chiude i conti, sancendo il definitivo 3-1.

Rana Verona volley, bene il test con Padova

Rana Verona volley, bene il test match con Padova

Tabellino 

Rana Verona – Cuneo Volley 3-1 (25-21; 20-25; 25-16; 25-20)

Rana Verona: Spirito 1, Sani 21, Dzavoronok 17, Truhtchev 21, Zingel 4, D’Amico (L), Jovovic, Keita, Batista, Zanotti, Bonisoli (L). All. Stoytchev

Cuneo Volley: Sottile 1, Jensen 12, Codarin 9, Gottardo 6, Botto 14, Andreopoulos 6, Volpato 14, Staforini (L), Colangelo, Bristot, Giacomini, Coppa, Cioffi, Giordano (L). All. Battocchio

Durata set: 24’, 23’, 23’, 27’; totale: 1h 37’

Attacco: Rana Verona 51%; Cuneo Volley 43%

Muri: Rana Verona 9; Cuneo Volley 5

Ace: Rana Verona 3; Cuneo Volley 3

Rana Verona Volley
Rana Verona Volley

Rana Verona, i giganti gialloblù impegnati al Pre Olimpico

E veniamo ai risultati del PreOlimpico per i gialloblù: resta fitto di impegni il calendario degli atleti di Rana Verona impegnati con le proprie nazionali al torneo di qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici, in programma a Parigi nel 2024. Nel Gruppo A l’Italia di Mosca e Cortesia ha raccolto una vittoria e una sconfitta, così come l’Iran di Amin. Bottino pieno per la Slovenia di Mozic e compagni nella Poule B, mentre nel Girone C per la Bulgaria di Grozdanov sono arrivati un successo e un k.o. Questo il resoconto degli ultimi impegni.
 
GRUPPO A 
 
Italia: dopo le due vittorie nelle prime due uscite, l’Italia di Ferdinando De Giorgi ha sbrigato senza fatica
la pratica Ucraina, sconfitta 3 a 0. Sul taraflex di Rio de Janeiro è sceso anche Leandro Mosca, che ha messo a referto due punti. Nel turno successivo, invece, prima battuta d’arresto per gli azzurri, che si sono arresi alla Germania col punteggio di 3-1. Nell’incontro contro i tedeschi, i due pallavolisti scaligeri sono rimasti in panchina. Ora la classifica vede gli azzurri al terzo posto a quota 9 punti. 
 
Iran: prima gioia in questo torneo per l’Iran, che dopo le due sconfitte iniziali, è riuscito a centrare il successo, imponendosi 3 a 1 contro il Qatar. Per il nuovo opposto di Rana Verona nessun minuto in campo. Amin ha trovato spazio poi nell’altro match giocato dalla sua nazionale, quello perso contro la Repubblica Ceca, andando a segno due volte. 
 
GRUPPO B
 
Slovenia: percorso perfetto fino a questo momento per la formazione guidata da Coach Cretu, che ha aggiunto altre due vittorie a quelle già ottenute nelle precedenti gare. Nella terza sfida della rassegna è stata la Finlandia ad arrendersi di fronte a un Mozic in grande spolvero, autore di 17 punti, di cui 3 a muro e 2 dai nove metri. Il martello classe 2002 si è poi ripetuto anche contro l’Egitto, sfornando una prestazione di alto livello, condita con 21 palloni messi a terra e tre muri. Adesso la Slovenia si trova al comando del raggruppamento a quota 12. 
 
GRUPPO C 
 
Bulgaria: bicchiere mezzo pieno per Grozdanov e compagni in queste altre due giornate della competizione. Contro l’Argentina non sono bastati i 6 punti totalizzati dal centrale scaligero per evitare la
sconfitta, ma nel confronto con l’Olanda è arrivata l’immediata reazione, con una buona prestazione. In questo caso, Grozdanov si è messo in luce con un bottino di 8 punti (1 muro vincente e 1 ace), contribuendo all’aggancio del momentaneo quinto posto in classifica. 
Credits: Volleyball World

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail