Rana Verona, insieme all’ULSS 9 Scaligera per il progetto di Inclusione Sociale

(di Gianluca Ruffino) Sensibilizzare la società sul potere inclusivo dello sport. È questo l’obiettivo del progetto Inclusione Sociale promosso dall’Azienda ULSS 9 Scaligera, alla quale ha aderito anche Rana Verona, società sempre impegnata in tema di inclusività. Nella conferenza stampa tenutasi al PalaAgsm AIm è stata presentata la prima di una serie di iniziative e agevolazioni rivolte ai dipendenti dell’ULSS 9 Scaligera, alle persone con disabilità, alle loro famiglie e agli accompagnatori che li seguono quotidianamente.

La principale società di pallavolo veronese, oltre alle consuete agevolazioni per i tifosi diversamente abili, in vista del match di sabato alle 18 contro Padova, ha deciso di offrire l’ingresso omaggio alle persone disabili assistite dalle associazioni del territorio veronese e ai loro accompagnatori e educatori, oltre a prevedere un biglietto a prezzo scontato per i dipendenti ULSS 9 che ne fanno richiesta. 

ulss

Il Direttore Generale dell’ULSS 9 Scaligera Pietro Girardi ha espresso la propria soddisfazione per la chiusura di una collaborazione così importante. «A nome dell’ULSS 9 Scaligera e di tutti i dipendenti della nostra Azienda desidero ringraziare la Dirigenza di Verona Volley,  dal Presidente Stefano Fanini all’Amministratore Unico Fabio Venturi, dal Direttore Sportivo Gian Andrea Marchesi al Team Manager Adi Lami, per la sensibilità dimostrata nei confronti del nostro progetto, delle persone diversamente abili che vengono prese in carico dai nostri Servizi e delle loro famiglie, che potranno così passare una serata insieme agli appassionati di volley, all’insegna del grande sport e dell’inclusione sociale. “

“Lo sport è inclusione sociale!» ha commentato Girardi, che ha aggiunto: “La nostra azienda sanitaria è l’unica ad avere una S finale nella sua sigla, che sta ad indicare il carattere sociale dell’ULSS 9 Scaligera. Chiaramente riuscire ad allacciare questo tipo di collaborazioni con società così prestigiose come Rana Verona è un valore aggiunto, che permette di cambiare la prospettiva con cui la società vede i ragazzi con disabilità”.

«Come mi piace sottolineare spesso – ha dichiarato Stefano Fanini, Presidente di Verona Volley – sono iniziative virtuose come questa che avvalorano l’attività di un Club come il nostro che, seppur ancora relativamente giovane vista la nascita nell’estate del 2021, ha sin da subito mostrato attenzione nei confronti delle tematiche sociali.”

“Per questo motivo,- continua – abbiamo deciso di aderire senza indugio al progetto promosso dall’ULSS9 Scaligera, che presta un servizio fondamentale sul territorio di Verona e provincia e che si fa portatrice di valori e principi che si sposano perfettamente con il nostro credo: ci piace concepire lo sport come metafora di inclusione sociale che permetta di avvicinare chiunque, senza alcuna distinzione. A nome di Verona Volley ci tengo a rivolgere un sentito ringraziamento al Dottor Pietro Girardi e a tutta la struttura dell’ULSS9 Scaligera per averci coinvolto. Sono certo che questa collaborazione sarà proficua nel lancio di un messaggio importante come questo».  

«Lo sport non è solo quello che si pratica in palestra o in qualsiasi altra struttura, ma è anche e soprattutto inclusività – ha commentato Gian Andrea Marchesi, Direttore Sportivo di Verona Volley – La pallavolo insegna che non è possibile portare a termine un’azione senza l’aiuto di un compagno. E come giochiamo di squadra in campo, così ci piace farlo anche fuori, prendendo parte ad attività come quella promossa dall’ULSS9 Scaligera. “

“In più – continua – nel giorno partita al palazzetto si respira sempre un clima di festa, componente che riteniamo essenziale all’interno di un contesto positivo e gioviale come il nostro. Per questo motivo siamo ancora più felici di ospitare tanti ragazzi che avranno la possibilità di assistere a uno spettacolo a 360 gradi in un’atmosfera unica. Mi unisco ai ringraziamenti del nostro Presidente e alle sue parole, perché per Verona Volley è davvero importante coltivare collaborazioni di questo genere».

Alla conferenza stampa era presente anche Florindo Ferraro, vicepresidente FIPAV Verona che ha ricordato come la FIPAV stia lavorando, sotto la direzione del presidente Stefano Bianchini, a un’iniziativa di livello che valorizzi non solo il volley veronese ma tutto lo sport. L’obiettivo è di organizzare a Verona, nel prossimo autunno, una partita di esibizione in cui verrà ribadita l’importanza dell’inclusione sociale e sensibilizzate le nuove generazioni sui temi dell’inclusione, della pace e del dialogo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail