Scaligera Basket, Trapani mostra la sua vera faccia e vince gara 2 91 – 69

(di Rocco Fattori Giuliano) Sconfitta pesante per la Scaligera Basket che non riesce a contenere i ritmi di Trapani ed è costretta a tornare a Verona con due partite da recuperare. La difesa gialloblu ha faticato a contenere le penetrazioni di J.D Notae che guida gli Sharks sul 91 – 69 (26-18, 20-17, 24-17, 21-17). Ancora assente Ivan Buva, già tornato a Verona per la riabilitazione in vista di gara 3.

Primo quarto: Comincia forte Trapani che aggredisce fin da subito il ferro e difende il ferro con due stoppate. La Scaligera cerca di correre in attacco, provando il contropiede anche da canestro subito. Notae e Horton continuano a creare problemi per la difesa veronese. Verona senza Buva deve giocare di ribaltamenti e trova spesso un giocatore libero oltre la linea di tre punti. La Scaligera riesce a rimanere in contatto con la squadra di casa. Chiamata dubbia negli ultimi secondi di un fallo antisportivo ai danni di Vittorio Bartoli fa scivolare i gialloblu a -8, 26 – 18.

Secondo quarto: Continuano i problemi in attacco per la Scaligera che non trova soluzioni tra le maglie siciliane. Anche in difesa Verona fa fatica, non riesce a chiudere l’area e a controllare le penetrazioni. Trapani tocca la doppia cifra di vantaggio al sesto minuto del secondo quarto in una fase di partita dove Verona non trova un canestro in quattro minuti. Parziale micidiale dei padroni di casa che si allontana ulteriormente con una tripla dall’angolo. Verona risponde , mini parziale 0 – 7 tutto USA, con Murphy che punisce dal pitturato e DeVoe dall’arco.

La Scaligera aumenta la pressione difensiva cercando di destabilizzare gli equilibri offensivi avversari. Esposito continua a faticare in attacco e Verona che perde troppi palloni cruciali per riavvicinarsi agli Sharks. Trapani viaggia su alte percentuali e chiude il primo tempo in vantaggio 46 – 35.

Scaligera Basket, secondo tempo tutto granata

Terzo quarto: Verona aumenta la pressione difensiva ma continua a faticare a trovare canestri. Esposito continua la sua serata no. Horton sfrutta a pieno la sua verticalità per prendere molti rimbalzi e garantire seconde possibilità a Trapani. L’attacco dei giocatori in maglia granata è freddo e metodico con penetrazioni e riapertura che destabilizzano la difesa gialloblù.

La Scaligera prova a giocare a zona in difesa ma i padroni di casa continuano a allargare il divario a +17. Fischiato fallo tecnico a Gabe DeVoe per proteste dopo un fallo non fischiato dalla terza arbitrale. Trapani prende il largo e si porta a +20. Due palle rubate importanti per Verona che apre un mini parziale di 0 – 4. La Scaligera subisce nel terzo quarto mentre gli Sharks aumentano il loro vantaggio, 70 – 52.

Quarto quarto: Verona prova il tutto per tutto e comincia l’ultimo quarto con un parziale di 0 – 5. Scaligera che ci crede e prova a rientrare in partita con DeVoe da principale marcatore e generale sul campo creando occasioni per i compagni. Si riaccende Notae e da solo crea un parziale di 4 – 0 e rispedisce Verona a -14. Notae rimane il giocatore più importante dell’attacco di Trapani e Verona non trova un modo di contenere le sue penetrazioni. Trapani stravolge i gialloblù 91 – 69.

Gara 3 si giocherà giovedì 23 Maggio al Pala AGSM Aim di Verona alle 20.30.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail