Amia premiata per il suo impegno nelle attività di formazione e sensibilizzazione: Conai finanzia un bando di 50 mila € per progetti 2021-2022

Campagne informative e di sensibilizzazione, progetti educativi per le scuole, percorsi di diffusione sulle buone pratiche negli uffici pubblici e tra i propri dipendenti, intervento e coinvolgimento attivo di migliaia di cittadini. Sono queste in sintesi le azioni messe in campo da Amia nel biennio 2021-2022 che hanno ricevuto un importante riconoscimento a livello nazionale per la loro utilità e per l’importanza degli obiettivi raggiunti. In base ad un accordo di programma quadro tra Anci (associazione nazionale dei Comuni italiani e Conai (Consorzio nazionale imballaggi), era stato instituito un bando legato ad attività di comunicazione e sensibilizzazione sui temi dell’ambiente, in particolar modo sulla raccolta differenziata, sul recupero dei rifiuti e sull’economia circolare.

Temi sempre più sentiti tra la collettività e che Amia ha deciso di promuovere e potenziare attraverso molteplici canali informativi. Conai, riconoscendo la validità degli indirizzi ed i principi generali che hanno ispirato le campagne e le attività formative ed informative messe in atto e tutt’ora in corso di svolgimento dalla società di via Avesani ed i requisiti dei progetti di comunicazione, ha deciso di approvare e premiare tali iniziative, assegnando ad Amia un riconoscimento di 50 mila euro per il biennio 2021-2022. Sono state decine le azioni messe in atto tra l’anno appena passato ed il 2022: spot su emittenti televisive e radiofoniche, campagne tematiche sui social network aziendali, domeniche ecologiche, visite guidate presso l’isola ecologica di via Avesani, campagne e a premi per incentivare la raccolta differenziata, laboratori didattici sull’ambiente e sui temi del riciclo nelle scuole, tour itineranti con l’Ecomobile in tutti i quartieri cittadini. Ma anche progetti e supporto rivolti alle fasce più deboli e agli anziani, negli ospedali, nelle case di riposo, tra le associazioni di volontariato.  

“Iniziative che da oggi godranno di un importante riconoscimento di natura economica ed istituzionale, un riconoscimento che, da un lato ci inorgoglisce per la buona riuscita del lavoro finora svolto, dall’altro ci consentirà di implementare ed ottimizzare ulteriormente queste azioni – ha commentato soddisfatto il presidente Bruno Tacchella – Ringrazio gli uffici di Amia che da anni si occupano di elaborare, progettare e mettere in campo decine di innovativi progetti che fanno della nostra società un fiore all’occhiello nel panorama nazionale del settore. Grazie all’impegno del settore Scuole-Formazione-Manifestazioni, in particolare della responsabile Cristina Buniotto, proseguiremo un cammino all’insegna della sostenibilità ambientale, continuando a coinvolgere decine di migliaia di cittadini, bambini ed adulti”.  

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail