Primo Piano/Politica 827 results

Autonomia. Pronta la legge quadro. Ora si va al vedo. Draghi la deve portare in Consiglio dei Ministri e poi in Parlamento 

Non facciamoci delle illusioni. Sono tanti quelli che mettono i bastoni fra le ruote. Ma dopo tanti anni d’attesa per avere l’autonomia, possiamo dire di non esserci mai stati tanto vicini. Merito di Zaia che c’ha creduto e che per dar forza all’istanza del Veneto ha addirittura messo in piedi un referendum. Ma della Gelmini, che come  Ministro per gli Affari Regionali, anziché ostacolare come i suoi predecessori, ha favorito il processo. E, va detto, della Lega, la cui presenza ...

Leggiamo i numeri dei voti, Tommasi ha conquistato il 77% del suo bacino “potenziale”; Sboarina soltanto il 28%

Una rincorsa disperata, dai toni molto forti, che ha recuperato quasi un terzo dell'elettorato di centrodestra disperso fra i quattro candidati sindaci non ammessi al ballottaggio, ma che non è stato sufficiente nemmeno a "garantire" gli elettori che lo avevano appoggiato cinque anni fa. Una prima analisi dei voti di domenica 26 giugno, con quelli del primo turno 2022 e quelli finali del ballottaggio 2017 dà questo quadro per Federico Sboarina. Per leggere al meglio i numeri, partiamo dal ...

Sboarina vs Tommasi: l’ultimo duello è sull’economia. Ecco i loro progetti per i prossimi cinque anni

Qual è la visione dell’economia scaligera per i due candidati al ballottaggio? Anche il mondo economico guarda con attenzione a quanto uscirà dalle urne domenica sera: ci sono in ballo investimenti miliardari sulla città (dalle grandi infrastrutture al central park alla variante 29) e Palazzo Barbieri ha la chiave per far correre o meno la macchina amministrativa che questi investimenti autorizzerà e seguirà. Abbiamo chiesto a Federico Sboarina ed a Damiano Tommasi (in stretto ordine ...

Salario minimo e stipendi. In Italia non ce la passiamo tanto bene

Un lavoratore italiano prende 10.700 euro meno di un lavoratore francese e 15 mila euro meno di un lavoratore tedesco. Questi gli stipendi in Italia. In Europa il salario medio è 37.400 euro di in Francia di 40.100 euro ed in Germania di 44.500. Ognuno faccia la differenza.Una delle motivazioni i della differenza sarebbe la scarsa qualificazione dei lavoratori italiani. Da noi è il 13% a non essere qualificato, mentre nel resto dell’UE è del 9,9%.Se poi si fa il calcolo di quanto le ...

Non solo la stagione, ma ci si mette anche il numero delle schede ad abbassare l’affluenza

Se a Verona andranno a votare 100 mila elettori ali posto dei 200 mila e passa aventi diritto la democrazia potrà baciarsi le mani. Non solo la data del voto, scelta dopo la chiusura delle scuole che notoriamente induce molti a partire per le vacanze o a trasferirsi nella seconda casa - per chi ce l’ha- o comunque ad andare fuori città nel fine settimana; non solo il caldo, che spingerà ulteriormente via dalla città la gente alla ricerca di refrigerio in campagna, al lago, in montagna o ...

Il Toniolo boccia i candidati-sindaco: avete dimenticato la dottrina sociale della Chiesa ed eliminato una visione alta della politica

La grande assente della competizione elettorale, la Chiesa scaligera, esce dal suo silenzio di queste settimane per analizzare le proposte della politica cittadina. E affida le sue considerazioni alla Fondazione Toniolo - think tank cercato da tutti i partiti che nel passato aveva fornito più di qualche passaporto ai politici della città, aprendo e chiudendo porte nonché consigli di amministrazione - e che oggi nella sua newsletter (nella foto il suo direttore, don Renzo Beghini) ha dato ...

Referendum sulla Giustizia, cinque sì motivati per cambiare uno stallo pericoloso per la democrazia

(di Alessandro Rigoli*) Perché il referendum sia valido deve essere raggiunto il quorum di validità e cioè deve partecipare alla votazione la maggioranza degli aventi diritto al voto. Perché la norma oggetto del referendum stesso sia abrogata deve essere raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi. Chi è d'accordo con i quesiti proposti, e quindi è favore dell'abrogazione delle norme, deve votare ‘SI’'; mentre chi è contrario all'abrogazione deve votare ‘No'. Affinché ...

Salvini voleva andare in Russia a parlare con Putin, ma Fontana lo ha sconsigliato

Il viaggio di Salvini in Russia per andare da Putin e cercare di aprire una strada per la pace alla fine non c’è stato. La decisone del capo della Lega è avvenuta dopo aver consultato Lorenzo Fontana, veronese, responsabile della politica estera del partito. Fontana, messi sul piatto della bilanciare e contro della missione del suo capo, è arrivato alla conclusione che la missione era rischiosa, come ha dichiarato ieri in un’intervista al Corriere della Sera. Ha espresso a Salvini tutti ...

Il 12 giugno s’avvicina e il gioco si fa duro. I social terreno di battaglia

Manca poco al 12 giugno, giorno in cui si vota per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Verona, e il gioco si fa duro. Se finora i tre candidati sindaco erano rimasti nell’ambito del normale confronto, adesso che la data fatidica s’avvicina cominciano a darsi delle belle randellate. D’altra parte era prevedibile. La posta in gioco è alta e negli ultimi giorni la battaglia sarà senza esclusione di colpi. E sono i social il terreno di scontro. I post che girano sono al veleno....

Matteo Richetti conferma la scelta di sostenere Tommasi: una maggioranza che ritrovi lo spirito vincente di Verona

(di Stefano Tenedini) Sono state la creatività e la lungimiranza, la forza di immaginare e realizzare il futuro a rendere grande Verona. Ma queste caratteristiche sembrano essersi perse, insieme a molte opportunità che sono passate come treni senza fermarsi. Per ripartire bisogna ritrovare lo spirito del passato, guardare avanti, imboccare strade nuove: e l'occasione è affidare la città a una nuova maggioranza dai tratti inediti. Lo ha sottolineato il presidente di Azione Matteo Richetti, ...

Zaia sta con Sboarina: “Il lavoro di squadra deve continuare per il bene di Verona”.

Non ha usato mezze parole né toni sfumati Zaia, venendo a presentare la lista della Lega veronese al Consiglio Comunale. Zaia sta con Sboarina senza se e senza ma. Insieme, ha detto abbiamo fato grandi cose, a cominciare dall’enorme impegno profuso durante la difficilissima prova della pandemia. “La Lega con Sboarina ha portato il Giro d’Italia, Verona sarà Olimpica, abbiamo riaperto l’Arena con 6 mila presenze unici in Italia ha detto Zaia”. E poi ha citato le opere varate ...

Draghi a Sommacampagna incontra i ragazzi della scuola media Dante Alighieri

Mario Draghi  fa subito un gesto simpatico con ”un saluto ed un abbraccio grande ai veneti. In fondo anch'io sono mezzo veneto” dato che ha vissuto per diversi anni nella nostra regione.  Così ha salutato i giornalisti al suo arrivo alla scuola media Dante Alighieri di Sommacampagna.  E’ la prima visita in regione da premier. Draghi ha incontrato la classe  2^D che nelle scorse settimane gli aveva inviato una serie di lettere per chiedere spiegazioni sulla guerra. E’ stato accolto ...

Sondaggio BiDiMedia: è “too close to call”. Sboarina vince al ballottaggio su Tommasi, ma è battaglia vera

(aggiornato ore 12.56) Dal 10 al 12 maggio scorso, BiDiMedia ha effettuato – via internet e social media – un sondaggio sulle intenzioni di voto dei veronesi alle prossime amministrative: la tornata del prossimo 12 giugno assume un significato nazionale che va al di là della valutazione di 15 anni di governo ininterrotto del Centrodestra in città. Un test che viene guardato con attenzione a Roma – i maggiori partiti stanno effettuando sondaggi continuativi e molto ravvicinati per ...

Cashback e lotteria degli scontrini sono stati un fallimento. Altro flop di Conte

L’Adige l’aveva scritto chiaramente e più volte: il cashback e la lotteria degli scontrini fortemente voluti dal governo Conte erano un’inutile pagliacciata, roba da terzo mondo, mezzucci per costringere la gente ad usare i pagamenti elettronici e far guadagnare le banche. La scusa era quella che dare un colpo letale all'evasione o, quantomeno, ridurre drasticamente quella da omessa fatturazione che, in rapporto a quella totale, ha un'incidenza importante. Avevamo ragione noi e tutti ...

Angelo Tomelleri, il Consiglio regionale dà vita alla Biblioteca dei Presidenti coi suoi interventi

Lunedì 16 maggio il Consiglio regionale del Veneto accoglie i dattiloscritti originali dei discorsi, interventi e appunti di Angelo Tomelleri, primo presidente della Regione Veneto, dal 1970 al 1980 (al centro nella foto coi suoi assessori). A donare il fondo archivistico è Mario Serafin, dirigente regionale per sette legislature, giornalista vicentino e stretto collaboratore di Tomelleri nella stesura dei suoi interventi istituzionali e politici. L'atto pubblico di donazione al Consiglio...