Ecodem Alpo Basket, questa sera partita in casa contro Alperia Bolzano: parla coach Soave

Ecodem Alpo Basket: prima partita in casa del 2024. Si torna a giocare tra le mura amiche dopo un mese: ospite questa sera, sabato 20 gennaio, al Pala Alpo (ore 20.30) l’Alperia Basket Club Bolzano che all’andata travolse le biancoblu 76-56. Le veronesi sono in striscia positiva da tre giornate e arrivano al match di domani con alle spalle due successi consecutivi in trasferta. La vittoria a Treviso di due settimane è valsa all’Ecodem la qualificazione alla Coppa Italia, ai danni proprio di Bolzano che si è fatto beffare da Rovigo.

L’Alperia, dell’ex Gualtieri, invece è reduce da due sconfitte consecutive, 3 nelle ultime 4 partite giocate: «Logico che pensare a Bolzano, viene in mente la batosta dell’andata – ricorda il coach biancoblu Nicola Soave (nella foto qui in alto) – Non c’è bisogno pertanto di affermare che la gara di oggi si presenta alquanto complicata per noi che siamo chiamati a riscattare quella sconfitta e a mantenere l’imbattibilità casalinga».

Ecodem Alpo Basket, terzo posto in classifica

Terzo posto solitario per voi e classifica che comincia a sorridere: «Sì, adesso siamo dove volevamo essere e con in tasca la qualificazione alla final eight di Coppa Italia che era uno dei nostri obiettivi stagionali. Nel girone d’andata abbiamo faticato in trasferta ma le ultime due affermazioni lontano da casa ci lasciano ben sperare per il futuro».

Che squadra è l’Alperia Basket Club Bolzano? «Una formazione con quintetto di un certo livello: Schwienbacher, Vella e Missanelli sono nomi importanti per questa categoria, poi aggiungiamoci le lunghe Egwoh e Kotnis che hanno fatto vedere quello che sanno fare ed è presto spiegata la qualità di Bolzano. Inoltre è tornata da poco Giordano, che all’andata non c’era, e che ha messo a disposizione della squadra la sua esperienza».

Ecodem Alpo Basket – Alperia Basket Club Bolzano sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina YouTube dell’Alpo Basket ’99 a partire dalle 20:25 di questa sera con il commento di Giovanni Miceli.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail