A Verona arriva la prima Casa dell’Acqua. Un passo avanti verso la sostenibilità

Questa mattina è stata aperta al pubblico la “Casa dell’Acqua” la nuova struttura di Acque Veronesi lungo viale Olimpia, che offre acqua di rete refrigerata, liscia, e gasata, con un’attenzione particolare all’economicità e alla sicurezza. 

L’obiettivo è promuovere un’abitudine sostenibile nel bere, evitando sprechi superflui e contribuendo al rispetto dell’ambiente attraverso azioni virtuose e responsabili. In tutto ciò, si offre ai cittadini la possibilità di godere di acqua di qualità, sicura e monitorata, con l’opportunità di risparmi significativi. Questi vantaggi caratterizzano la Casa dell’Acqua, inaugurata questa mattina nei pressi dello Stadio.

La nuova struttura, frutto della collaborazione tra Adriatica Acque – gruppo Italbedis e Acque Veronesi, è la testimonianza dell’impegno congiunto tra l’Amministrazione Comunale e la società consortile nel promuovere e valorizzare l’uso consapevole dell’acqua pubblica. Un’iniziativa che non solo promuoverà la sostenibilità ambientale ma permetterà alle famiglie veronesi di risparmiare diverse centinaia di euro all’anno.

Questa mattina, alla presentazione, il presidente di Acque Veronesi, Roberto Mantovanelli, insieme a Tommaso Ferrari, assessore all’Ambiente, e Federico Benini, assessore alle strade, ai giardini e all’arredo urbano del Comune di Verona.

casa dell'acqua

Ma come funziona concretamente la Casa dell’Acqua?

La struttura è dotata di una comoda postazione di prelievo accessibile 24 ore su 24, dalla quale sarà possibile attingere alle varie tipologie di acqua offerte. Il prezzo al pubblico è di soli 5 centesimi al litro per l’acqua refrigerata liscia e di 7 centesimi al litro per quella gasata e leggermente gasata. 

Un costo simbolico che contribuirà a coprire le spese necessarie per garantire una manutenzione accurata del distributore, oltre alla fornitura di CO2 necessaria per la preparazione dell’acqua gasata. L’azienda responsabile della manutenzione eseguirà verifiche continue per assicurare il corretto funzionamento e periodicamente sanificherà l’impianto e le sue componenti.

Per pagare, è possibile utilizzare monete o una tessera ricaricabile, disponibile presso la tabaccheria-edicola di via Longhena e ricaricabile direttamente presso il distributore. Una volta inserito il credito, basterà selezionare la tipologia di acqua desiderata premendo il relativo pulsante.

casa dell'acqua
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail