Platys Center, giovedì in Consiglio comunale la convenzione di “riparazione”

Torna in Consiglio comunale, giovedì sera, la vicenda del Platys Center (l’ex club sportivo della Glaxo nella Spianà, all’altezza del curvone di via Albere) il cui cantiere era stato bloccato e sottoposto a sequestro nei mesi scorsi per l’avvio di opere in assenza del titolo edilizio. Questa mattina, la quarta commissione con 11 voti a favore e tre astenuti, ha dato il via libera alla proposta avanzata dalla proprietà per rimettere in marcia il progetto che prevede la creazione di diversi campi di paddle, beach volley, campi da calcio a 5 e a 11, e due piscine. La proposta si basa su un miglioramento della viabilità all’ingresso del centro con la realizzazione di una rotatoria entro il 2024, per un valore stimato (fra progettazione e realizzazione) di 400mila€. Fino a quella realizzazione si attuerà una rotatoria “de facto” attraverso l’uso di new jersey.

La vicenda amministrativa prevede anche una sanatoria – che verrà valutata dagli uffici e non dal Consiglio comunale – ed una sanzione che verrà comminata dagli uffici comunali dopo il passaggio in Consiglio.

La superficie totale dell’impianto – che nei mesi scorsi era stata la prima realizzazione ad ottenere la certificazione del Green Building Council (qui il nostro articolo) – è di 48mila metro quadrati, di cui 42.600 utilizzati con 7.800 metri quadrati destinati ai servizi e 1.849 alla nuova club house. Non verrà iscritta nella nuova convenzione, ma si prevede anche la realizzazione di una nuova pista ciclabile lungo via Albere che si otterrà in compensazione dalla riqualificazione di una vasta porzione di terreni ora in parte ad uso agricolo ed in parte occupati da capannoni.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail