Scaligera Basket asfalta Forlì, è la quarta vittoria consecutiva

(di Rocco Fattori Giuliano) La Scaligera Basket smaltisce le scorie dell’incontro infrasettimanale a Chiusi e affronta Unieuro Forlì con la giusta cattiveria. Vuole la quarta vittoria consecutiva e la trova: finisce 96-82 (30-18 nel primo quarto; 18-24 nel secondo; 23-15 nel terzo e 25-25 nell’ultima frazione).

Primo quarto: inizio perfetto di partita per la squadra scaligera, 30 punti nella frazione iniziale di gioco con ampio vantaggio di 12 lunghezze. Ottime percentuali in attacco e buona l’aggressività in difesa che non concede ai top scorer di Forlì, Valentini e Allen di mettersi in ritmo. Applausi dell’AgsmAim Forum per l’ex di giornata, Xavier Johnson (qui sotto nella foto di Riccardo Lolli) rientrato nel quintetto di avvio dopo un lungo infortunio.

: Gabe Devoe conferma il suo feeling speciale con Kamari Murphy col secondo alley-oop di giornata a inizio del quarto (in fotocopia con quello realizzato all’avvio del match). Verona però abbassa le percentuali e Forlì trova Allen e Zampini. La panchina ospite prende un tecnico all’ottavo minuto. Dalla seconda metà del quarto l’Unieruro Forlì schiera una difesa a zona che come nella partita scorsa contro Trieste rallenta il gioco scaligero e provoca parecchie palle perse.

Dopo un parziale negativo di 8 punti che aveva visto Verona lasciare sul campo tutto il suo vantaggio, la squadra di casa ritrova il canestro e chiude con l’ennesimo alley-oop questa volta su assist di Penna a vantaggio di Ethan Esposito. A metà gara, la Tezenis realizza 14/23 da due, 4/10 da tre, 8/9 ai liberi. In doppia cifra Devoe e Murphy.

Scaligera Basket, nel secondo tempo consolida il vantaggio

Terzo tempo: due triple di Gabe Devoe portano Verona al più 16, massimo vantaggio della partita per i gialloblù; si inizia sottotono in entrambe le squadre pur rimanendo una partita molto intensa. Coach Ramagli prende un tecnico al 7° minuto. Le squadre si scambiano canestri per tutto il quarto senza che nessuna delle due riesca a fare uno strappo decisivo. Forlì si carica di falli nei suoi giocatori più pericolosi.

Ultimo quarto: La Tezenis entra negli ultimi dieci minuti con la grinta per chiudere la partita in scioltezza con un primo parziale di 10 – 0 e percentuali altissime dal campo. Dopo un fallo tecnico a DeVoe la Tezenis deve solo gestire il vantaggio fino alla fine chiudendo 96 a 82 su un alley oop tra il “solito” duo DeVoe – Murphy

In evidenza Gabe Devoe che realizza 21 punti (come a Chiusi) con 2/4 da due, 5/7 da tre (e sono i canestri che hanno spezzato la resistenza romagnola), 4/4 ai liberi con una valutazione complessiva di 23 a fronte di poco più di 25 minuti sul parquet. In doppia cifra anche Udom, Murphy ed Esposito.

Domenica prossima la Tezenis andrà a Piacenza a sfidare l’Assigeco

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail