emergenza Covid 19 290 results

Università, uno studio conferma effetti Covid-19 sulle pazienti oncologiche

Diversi studi hanno riportato che i pazienti oncologici hanno un maggior rischio di contrarre una forma severa di Covid-19 e una prognosi peggiore. Nel caso del tumore della mammella, tuttavia, i dati presenti in letteratura sono piuttosto contrastanti. In particolare, l'assetto ormonale delle donne affette da tumore della mammella (stato menopausale, terapie ormonali) è stato di volta in volta considerato un fattore di rischio o un fattore protettivo nei diversi studi e il ruolo della ...

Le agenzie europee del farmaco dano il via alla quarta dose per gli over 80

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e l'EMA, l’agenzia europea del farmaco, hanno autorizzato la quarta dose del vaccino anti Covid per gli over 80. La somministrazione deve avvenire almeno dopo 4 mesi dalla terza dose. Domani i Ministri della Salute della Ue s’incontreranno per stabilire l’operatività, ovvero quando e come procedere alla nuova fase della campagna vaccinale con i vaccini aggiornati. EMA ed ECDC si sono espresse favorevolmente anche ...

Omicron 2 meno grave anche se più contagioso. Ci dovremo convivere. E da domani basta stato d’emergenza

Siamo in una nuova fase della pandemia. S’era capito. Con la variante Omicron 2, ormai dominante in Italia, ci troviamo di fronte ad un virus che provoca una malattia meno grave, anche se più diffusivo. Cambia quindi l’approccio con la malattia che, anche grazie alla campagna vaccinale, sta diventando endemica, vale a dire come l’influenza.Omicron 2 è più contagioso ma meno grave, tanto che Bassetti, il  direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico di Genova si ...

Arrestato medico di base veronese. Avrebbe certificato finte vaccinazioni Covid a pagamento

I Carabinieri del Nas di Padova hanno arrestato un medico di base della nostra città, ritenuto responsabile di aver simulato la somministrazione del vaccino anti Covid-19 a pagamento. Nella vicenda sono coinvolte anche altre cinque persone che facevano gli intermediari procurando al medico coloro che non volendo farsi inoculare il vaccino, avevano interesse a far finta di farsi vaccinare per poi avere la certificazione che permettesse loro di eludere le restrizioni per i non vaccinati. Un ...

Crescono per la terza settimana consecutiva i contagi ma non i ricoveri

La curva per la terza settimana consecutiva mostra una crescita. L’incidenza settimanale si attesta a 725 casi per 100 mila abitanti rispetto ai 510 della precedente rilevazione. In salita anche l’indice Rt che si posiziona a 0,94 rispetto allo 0,83 della scorsa settimana. L'occupazione dei letti in terapia intensiva è al 4,8% rispetto all’6,6% di sette giorni fa ma si ferma il calo in Area non critica dove si registra un 12,9%, il medesimo livello rispetto alla scorsa settimana. La ...

Il Covid riprende a circolare in tutto il mondo. Ma fa meno morti

Dopo settimane di costante calo della curva dei contagi il Covid torna a diffondersi in tutto il pianeta. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha comunicato che nel mondo i contagi da Covid nell’ultima settimana sono aumentati dell’8% dopo il calo registrato nei mesi precedenti. Complessivamente in Europa c’è un aumento del 2%. Sono 11 milioni i nuovi casi, ma i morti poco più di 43.000, con una diminuzione complessiva del 17%. In Europa i decessi sono diminuiti del 23%. In ...

Continua a crescere la curva dei contagi. Superato il tetto dei 14 mila morti

Anche ieri 11 morti. Ma non in guerra, in Ucraina, ma in Veneto, dove dall’inizio della pandemia il numero delle vittime del Covid, con le 11 di ieri ( 5 delle quali nel veronese)  ha superato il tetto dei 14 mila morti, per la precisione 14.008. Una strage anche superiore a quella della guerra, se si pensa che 14 mila morti ci sono stati in 7 anni di guerra in Donbass. E quel che più preoccupa è che quando i contagi sembravano avviati a calare fino a diventare insignificanti, ecco che ...

Zaia sul Covid e sull’emergenza umanitaria ucraina. Il Veneto sta facendo la sua parte

Pensavamo di terrene fuori. Ma purtroppo siamo ancora dentro la pandemia. Una fase diversa da quelle precedenti. M il virus gira e in Veneto nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7.313 nuovi contagi. “Pensate- ha detto Zaia in una conferenza stampa tenuto a Palazzo Balbi per fare il punto sulla situazione- che nel dicembre 2020, che è stato il momento peggiore della pandemia, in Veneto se ne contavano circa 1.700”. Il che significa che numero dei contagi non significa più gravità ...

Il 31 marzo finisce lo stato d’emergenza. Ma ci sono ancora troppo morti

Draghi ha annunciato ieri a Firenze che il 31 marzo finirà lo stato di emergenza che vigeva in Italia dal marzo 2020.  Con questa decisione decade anche la divisione dell'Italia in zone di diverso colore.  "Il nostro obiettivo - ha detto il capo del governo-  è riaprire del tutto, al più presto". Il primo aprile quindi sarà il giorno del ritorno graduale alla normalità. Ma andiamoci cauti. Il Covid sta passando da una fase pandemica ad una endemica, il che significa che ci dovremo ...

22a Giornata di Raccolta del Farmaco, A Verona sono stati raccolti circa 13.000 medicinali 

Dal 8 al 14 febbraio i veronesi - qui il nostro video - , in 154 farmacie territoriali, hanno donato 12.900 confezioni di farmaci dal valore medio di 105.000 euro che sono state consegnate questa mattina in Piazza Bra ai rappresentanti di 21 enti che assistono oltre 20.000 persone in stato di povertà sanitaria di tutta la provincia. Nel Veneto in 501 farmacie sono state raccolte oltre 38.000 confezioni (valore medio di circa 300.000 euro) destinate a 110 enti che assistono circa 70.000 ...

Covid: il veneto verso la zona bianca

Il Veneto  verso la zona bianca. 5.181 i contagi nelle ultime 24 ore. Sono ancora troppi i decessi giornalieri, 30 ieri, che portano il totale delle vittime a 13.637. Continuano a calare i ricoveri Covid : 1.371 (-13) in area medica, e 123 (-5), in terapia intensiva. Sono 77 mila le persone tra i 50 e i 69 anni non vaccinate o guarite dal virus e che alla luce delle norma scattate ieri avrebbero bisogno della somministrazione per lavorare. Lo ha riferito Zaia. "I non vaccinati in età ...

Confermato il calo delle curve della pandemia. Rimangono troppi i decessi

Considerato l’effetto rimbalzo dopo i dati del fine settimana i dati confermano il trend dei giorni scorsi anche se nelle ultime 24 ore in Veneto si sono registrati 7.296  nuovi casi,  1.265 a Verona. Continua il calo dei ricoveri ospedalieri, sia a livello regionale che a livello veronese, dove in terapia intensiva sono scesi a 19 i letti occupati da pazienti Covid. Rimane invece alto il numero dei mori che nelle ultime 24 ore sono stati 48, di cui 4 nella nostra provincia.

Covid. Verso la normalizzazione

I 2.145  nuovi casi del Veneto non fanno testo. Come tutti i dati del lunedì risentono del diminuito numero di tamponi che si verifica nei giorni festivi. Tuttavia, confrontato con il dato omogeneo di lunedì scorso segna comunque un calo di circa 700 casi. In continua diminuzione anche i ricoveri nei reparti non critici, mentre sono stabili quelli nel terapie intensive. Resta alto il dato dei decessi che nelle ultime 24 ore sono stati 9 che portano il totale delle vittime da inizio ...

Diminuiscono contagi e ricoveri. Ma i morti continuano a essere troppi

Mentre in Veneto e a Verona continuano a diminuire i casi di contagio ed i ricoveri rimane purtroppo sempre troppo alta la cura dei decessi. Nella sola giornata di ieri sono stati 33 in tutta la regione, e per la precisione 3 a Verona. La cosa è certamente preoccupante perché significa che l’onda lunga dell’ultima ondata della variante Omicron non ha ancora cessato di fare vittime. L’argomento è all’attenzione sia degli scienziati che degli statistici. Si discute soprattutto sul ...

I dati Aifa sugli eventi avversi da vaccino. 22 morti su più di 108 milioni di dosi. In Veneto la situazione continua a migliorare

L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha pubblicato il Rapporto sulla sicurezza dei vaccini anti Covid. In un anno ci sono state 117.920 segnalazioni di sospetto evento avverso su 108.530.987 dosi di vaccino. Segnalazione non significa che ci sia un nesso di causalità tra vaccino ed evento, ma un sospetto che richiede approfondimenti. L’83,7% delle segnalazioni inserite è per eventi non gravi: febbre, stanchezza, cefalea, dolori muscolari/articolari, dolore in sede di iniezione, brividi, ...