Aeroporto di Verona Villafranca 66 results

Il Catullo vola dai Benetton? per gli advisor la trattativa con Save sarebbe già in corso

La notizia sta girando per il mondo degli advisor che seguono il business aeroportuale per conto di alcune grosse realtà d'investimento dell'area Asia-Pacifico e non ha al momento conferme ufficiali: Save starebbe trattando la cessione della sua quota dell'Aeroporto Catullo. Nella parte di compratori ci sarebbe una delle società della galassia Benetton che, attraverso la sua holding Edizione (10,9 miliardi di ricavi nel 2020, presieduta dal 13 gennaio scorso da Alessandro Benetton secondog...

Catullo-Porta Nuova, accolto dal Governo l’Odg dei parlamentari Valbusa e Comencini

Accolto dal Governo in fase di approvazione della Legge di Bilancio l'Ordine del Giorno, per il collegamento ferroviario tra la Stazione Porta Nuova e l'Aeroporto Valerio Catullo, proposto dagli onorevoli Vito Comencini e Vania Valbusa, membro della Commissione Infrastrutture e Trasporti alla Camera, assieme ad altri colleghi parlamentari della Lega. Una spinta in avanti per quest'opera fondamentale e necessaria a fruizione dei cittadini veronesi e dei milioni di persone che transitano ...

Aeroporto Catullo, Palazzo Barbieri vota per il collegamento ferroviario con Porta Nuova e la Fiera

Approvata all’unanimità, con 33 voti a favore, l’iniziativa congiunta delle Amministrazioni comunali di Verona, Sommacampagna e Villafranca per l’attuazione del progetto di collegamento ferroviario tra la stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova e l'aeroporto Valerio Catullo. E per sollecitare Regione Veneto e Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. ad attivarsi, per quanto di competenza, per la realizzazione dell’infrastruttura, così come del collegamento con il Polo fieristico di ...

Aeroporto Catullo, i patti sociali scadono oggi e non verranno rinnovati. Tanto, son già nello statuto

La Camera di Commercio di Verona, la Provincia Autonoma di Trento, la Provincia di Verona, il Comune di Verona (i quattro soci ex Aerogest Srl, società attualmente in liquidazione) e SAVE S.p.A rendono noto questa mattina, attraverso un comunicato stampa, che non verranno rinnovati i patti parasociali oggi in scadenza relativi a Catullo S.p.A. "I Soci - spiega la nota - confermano la condivisione e la continuità di obiettivi e piani di sviluppo relativi agli aeroporti di Verona e ...

Andrea Sartori, dobbiamo riprenderci il Catullo dalla Save. E dobbiamo farlo in fretta, pena la sua dissoluzione

Andrea Sartori svolge la sua attività di avvocato soprattutto su questioni relative ai trasporti e all’ambiente. E’ presidente Provinciale di “Futuroggi", movimento d’opinione e Presidente Triveneto di Confederazione Nazionale delle Piccole e medie imprese. E’ stato consulente legale dell’Aeroporto di Verona e ne segue da diversi anni le vicende.  Lei è stato consulente dell’Aeroporto Catullo che oggi versa in condizioni non propriamente rosee. Che cosa non ha funzion...

Valdegamberi : “Aeroporto Catullo di Verona: dove la propaganda ha offuscato la realtà”.

Il consigliere regionale Stefano Valdegamberi torna a denunciare la situazione dell’Aeroporto di Verona mettendo in evidenza come ai toni e alle dichiarazioni di chi lo gestisce attualmente corrisponda nella realtà una situazione tutt’altro che rosea, con pochi voli e per di più poco importanti. Valdegamberi nota che «i titoli trionfalistici e i servizi televisivi esaltavano un aeroporto Catullo  olimpionico. La realtà è un altra: 7 voli in partenza in tutta la giornata che altrove ...

Lampadine e tagli del nastro elettorali: così il Catullo resta ancora obsoleto rispetto ai concorrenti

L'aeroporto di Verona, come quello di Brescia e come quasi tutti quelli del nord Italia, ha piste atte a garantire le operazioni in bassa visibilità fino alla cosiddetta CAT 3B ormai da molti anni. D'altronde, se si vuole evitare che lo scalo resti chiuso per molti giorni all'anno, come accadeva negli anni '90, è stato proprio necessario equipaggiare la pista con tali sistemi, ma i lavori appena conclusi - e presentati in pompa magna - non hanno comportato alcun aumento delle potenzialità ...

Volotea, nuovo volo da aprile da Verona su Parigi

Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie dimensioni e capitali europee, ha annunciato che dall'8 aprile 2022, infatti, prenderà il via il nuovo volo alla volta di Parigi - Charles De Gaulle. Il nuovo collegamento, che avrà fino a 4 frequenze settimanali nei mesi di maggiore traffico (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica), prevede un’offerta di 40.000 posti durante il periodo estivo. L’avvio del nuovo volo che accorcia le distanze tra Verona e la ...

Aeroporto Catullo, quella cocente sconfitta celebrata come una vittoria

L'appuntamento è fissato per il 19 novembre, dopodomani: il Gotha del Catullo ha invitato autorità e stampa amica a vedere la manutenzione effettuata su pista e infrastrutture di volo. Presente il grande capo Marchi, l'AD Scarpa, Paolo Arena e via via tutto il cocuzzaro. Dell'evento-marchetta poco importa se non che testimonia la pervicace volontà dell'azionista di minoranza - la SAVE, oramai dominus incontrastato dello scalo - nel tenere ben stretta la catena veneziana. Un guinzaglio che ...

Aeroporto Catullo, Verona prova a smarcarsi: dibattito online martedì 16 novembre

Aeroporto Catullo, che fare? Soprattutto, che fare per riportarlo sotto il controllo veronese (qui l'analisi dell'ex direttore dello scalo Carmine Bassetti) o, almeno, riuscire a condizionare l’azionista Save (nella foto il suo presidente, De Marchi) perché sviluppi una maggiore attenzione verso questo asset fondamentale per la ripresa dell’economia scaligera? A questa domanda cercheranno di rispondere i partecipanti al dibattito online “Vizi privati e pubbliche virtù. Le prospettive ...

Save, altri 475 milioni per Venezia dove arriva un nuovo terminal ferroviario. Proprio come a Verona…

(di Bulldog) Abbiamo il collegamento ferroviario con l'Aeroporto. Perfetto per le Olimpiadi invernali 2026. Che forza! Finalmente qualcosa si muove. A Porta Nuova? No, che avete capito? a Venezia, per il Marco Polo, cuore operativo della Save, la società che "gestisce" l'aeroporto scaligero. A Venezia sono arrivati 475 milioni€ . Per Luca Zaia, "Un vero e proprio biglietto da visita per chi arriverà in aereo in Veneto e a Venezia. Ringrazio il Governo, il Ministro Giovannini e tutta la ...

Paolo Borchia: “Romeo” della Save è già fallito, il Catullo è fuori dalle rotte che contano

"Iniziano i lavoro all'aerostazione, ma il traffico non decolla: così, il progetto Romeo rischia di diventare una cattedrale nel deserto". Paolo Borchia – europarlamentare della Lega e membro della commissione Trasporti dell'Eurocamera – riaccende il dibattito sui problemi irrisolti del Catullo: "Sviluppo aereo significa incrementare le rotte; gli annunci degli ultimi giorni dimostrano chiaramente, se mai ce ne fosse stato bisogno, che lo scalo di Venezia è il primo concorrente di ...

Aeroporto Catullo, Valdegamberi: i patti scadono, riprendiamoci il controllo

(di Stefano Valdegamberi) Non possiamo pensare un futuro di crescita del nostro territorio che possa prescindere da un piano di sviluppo del sistema aeroportuale. Mi rivolgo alle forze politiche ed economiche del territorio per sottoporre questa "road map" necessaria per il rilancio dello scalo scaligero e bresciano. Le infrastrutture sono il punto nodale del territorio, le reti ferroviarie, con il raddoppio del Brennero, la A22 con i lavori per la terza corsia e gli aeroporti del Garda ...

Riaperto il Catullo dopo il rifacimento della pista

L’aeroporto di Verona è ritornato puntualmente operativo dopo una settimana di chiusura per lavori che dal 3 all’8 ottobre hanno riguardato in particolare il rifacimento di un ampio tratto della pavimentazione della pista di volo e di alcuni raccordi, inclusi la segnaletica orizzontale e i dispositivi luminosi. L’investimento sulle infrastrutture di volo, oggi nella sua fase finale per un importo complessivo di circa 10milioni di euro, che si aggiungono ai 16milioni impiegati dal ...

Aeroporto Catullo, cronaca di una privatizzazione mascherata. Dall’esito scontato. Eppure, bastava leggere…

(di Nicola Fiorini*) Oggi racconto una storia che a me sembra di un certo interesse, anche al di là della vicenda specifica. E’ in primo luogo la storia di una curiosa dissociazione tra realtà e percezione, che sarebbe anche divertente se non fosse costata (e non costasse) decine di milioni di euro a noi contribuenti. E’ al tempo stesso la storia di controllori che pendono dalle labbra dei controllati, di repentini cambiamenti di rotta fatti senza alcuna spiegazione, di persone che ...