pandemia 43 results

La pandemia sta evolvendo in un’infezione a intermittenza, simile all’influenza. La dice uno studio degli scienziati inglesi

La prestigiosa rivista scientifica inglese Nature Communications ha pubblicato uno studio dell’Imperial College of London sulle prospettive evolutive della pandemia Sars-CoV-2, da cui emerge la possibilità che a causa di un mix fra effetto dei vaccino, immunità di coloro che hanno avuto l’infezione e lo sviluppo delle varianti che continuano a manifestarsi regolarmente diventi un po’ come l’influenza. Il Covid, nella sua strategia di sopravvivenza non ha alcun interesse ad uccidere ...

Quarta dose. Vaccinazioni anche dal medico di base e in farmacia.

Il Governo punta a 100 mila quarte dosi al giorno. Le Regioni dovranno organizzare almeno un Hub ogni 50 mila abitanti, ma anche che i vaccini si possano fare in ospedale, nelle case della salute, dai medici di base e in farmacia. Queste alcune le linee guida per la campagna della quarta dose, per ora  destinata agli over 60 e ai fragili (12 milioni di persone) affidata al generale Tommaso Petroni che comanda la nuova Unità (UCCV, che significa Unità per il Completamento della Campagna ...

OMS: la pandemia non è finita. Sbagliato pensare che ne siamo usciti

In Europa è in corso una nuova ondata di ricoveri per Covid. Le autorità sanitarie devono organizzare per gli over 60 e le persone vulnerabili un secondo richiamo. Questa l’indicazione del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA). A settembre dovrebbero essere pronti i nuovi vaccini adattati alle nuove varianti del virus. La quarta dose va somministrata non prima di 4 mesi dall’ultima. Il motivo che ne ...

Il bilancio dell’attività del consiglio comunale. Con 2 anni su 5 di pandemia non si è mai fermato

209 sedute di Consiglio comunale; Approvate 349 delibere e 153 mozioni. Questi alcuni dati che riassumono attività dell’istituzione che rappresenta i veronesi. Nonostante la pandemia, che nel 2020 ha prodotto una sospensione dei lavori del Consiglio di circa 1 mese e mezzo, l’operatività non si è mai di fatto arrestata. Rimodulata con una nuova attività via web, che ha consentito per la prima volta il collegamento in diretta di tutta l’aula consiliare, dal 16 aprile 2020, il Consig...

OMS: in Italia quasi il doppio dei morti che erano stati calcolati in 2 anni di pandemia

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha comunicato che nei 2 anni di pandemia 2020/2021 ci sono stati 14,91 milioni di morti in tutto il mondo. Quasi il triplo di quelli che s’era pensato finora, 5,42 milioni. Nel computo sono state inserite anche le morti indirette, cioè quelle avvenute per disfunzioni dei sistemi sanitari causate dalla pandemia. In Italia i morti sono stati 261.232, quasi il doppio di quelli stimati  come vittime dirette del Covid, 137.402. La media italiana ...

Dietro l’angolo anche la carestia. Dopo la pandemia, la guerra e la crisi energetica in arrivo anche la carestia.

Il Global Network Against Food Crises (Gnafc), emanazione di Unione Europea, Fao e Wfp sui problemi alimentari,valuta che nello scorso anno 193 milioni di persone in 53 paesi diversi hanno vissuto una crisi alimentare acuta o peggio. Sono quasi 40 milioni in più rispetto al numero già record del 2020.570mila in Etiopia, in Madagascar, in Sud Sudan e in Yemen sono state classificate nella fase più grave di catastrofe acuta da insicurezza alimentare.Sono 39 i paesi sempre presenti in tutte le ...

Occhio a non sottovalutare il Covid. Contagi in aumento. E anche i ricoveri.

Forse perché siamo distratti dalla guerra in Ucraina o perché è passata l’idea che la pandemia si sta esaurendo, considerandola quasi acqua passata, ma il Covid sta alzando di nuovo o la cresta.Nelle ultime settimane s’è registrata a livello nazionale una media di morti fra i 150 e 200. Oggi 149. E non siamo in guerra. E in Veneto le cose non vanno meglio, anche se non sono preoccupanti. Nelle ultime 24 ore ci sono stati  6.948 nuovi casi di positività e 9 morti.Ma quello che ...

Focolaio di contagi alla Casa di Riposo di Ronco all’Adige. La curva sale, ma non i ricoveri

Per tutti i due anni della pandemia la Casa di Riposo di Ronco all’Adige della Fondazione Baldo Ippolita era stata Covid-free: neanche una contagio. Un record. Invece, proprio adesso, quando  sembra che la pandemia morda di meno, ecco scoppieranno focolaio: su 67 ospiti ne sono stati trovati positivi ai tamponi ben 49, di cui 3 sono stati ricoverati in ospedali ed altri 3 vengono monitorati con particolare attenzione. Ci sono 14 positivi anche fra il personale. Fortunatamente, sia gli ...

Pandemia, guerra, sanzioni, rincari energia, mancanza di materie prime: pericolo stagflazione

Che cosa vuol dire stagflazione? Questo brutto neologismo della terminologia economica sta a significare un periodo nel quale si vanno a sommare du fenomeni: quello dell’inflazione -ovvero della progressiva perdita del potere d’acquisto del denaro- e quello della stagnazione - ovvero quando manca la crescita e sono broccati sia la produzione che i redditi. La Cgia di Mestre, sempre attenta a monitorare la situazione economica mette in guardia proprio sul rischio della stagflazione, che ...

I donatori di sangue vincono sulla pandemia

L'Avis provinciale tira le somme del 2021 registrando, nonostante le restrizioni anticovid, un +2,41 per cento di donazioni rispetto al 2020 per un totale di 36.506 sacche raccolte tra plasma e sangue. I donatori Avis veronesi non solo non si sono fermati davanti alle restrizioni anticovid e a una situazione contingente non favorevole protrattasi anche per tutto l'anno appena archiviato, ma nel 2021 hanno segnato un +2,41 per cento di donazioni di sangue ...

In Veneto superati i tremila morti per Covid. La pandemia non morde più come prima ma c’è ancora

In Veneto sono stati superati ieri i 3mila morti da Covid, per la precisione il triste computo raggiunge i 3001 decessi da inizio pandemia. I 4.461 casi (+1.042) e i 6 morti nelle ultime 24 ore avvisano che il Covid non è stato ancora sconfitto definitivamente. Fortunatamente continuano a Calare i ricoverati: 804 (-29) in area non critica, 67 (-4) in terapia intensiva. I 674  nuovi positivi al Covid registrati a Verona e provincia i (+183). Due i decessi, che hanno superato i tremila (sono ...

Le partite Iva sono le prime vittime della crisi da pandemia.

Sono i lavoratori autonomi quelli che pagano il conto più salato del Covid. E’ il popolo delle partite Iva, quello che viene considerato il cuore dell’economia italiana, quelli che con il loro lavoro e con i loro investimenti consentono a milioni di lavoratori dipendenti di percepire uno stipendio, a soffrire di più la crisi derivante dalla pandemia. Artigiani, esercenti, piccoli commercianti e liberi professionisti iscritti agli ordini o alle casse, è la categoria professionale più ...

Continua la fase calante della pandemia. Necessario rivedere le regole

E’ ormai in discesa costante la curva dei contagi in Veneto. Sono 11.233 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Si registrano ancora 13 vittime, che portano il totale dei morti a 13.146, ma sono evidentemente il tragico strascico di coloro che sono stati ricoverati nelle scorse settimane. Anche i ricoveri diminuiscono. I letti occupatio da pazienti Covid nei reparti non critici sono 1.759 (-20).  Aumentano invece di tre unità quelli in terapia intensiva che sono 185. La stessa situazione ...

Le regioni vogliono abolire la gestione a colori della pandemia

L’idea è quella di cambiare il criterio di assegnazione dei colori alle Regioni considerando  nei parametri ospedalieri solo i casi  Covid soltanto tra i ricoverati con la malattia e non contando gli asintomatici ricoverati per altre patologie come avevano chiesto la scorsa settimana i governatori. Se n’è discusso ieri in un incontro fra il Comitato Tecnico Scientifico e le Regioni. Si sta anche rivalutando la riduzione a 5 giorni della quarantena per i positivi sintomatici. Sono ...

Record di contagi. Mai così tanti da inizio pandemia. Ma i ricoveri calano

Anche oggi in Veneto si registrano oltre 7.000 casi registrati nelle ultime 24 ore, durante le quali ci sono stati anche 29 vittime. Ma come sempre c’è da considerare l’effetto del rallentamento delle rilevazioni che avviene nei giorni festivi.  Fortunatamente calano i ricoveri: - 49 nei reparti medici, dove i ricoverati sono 1.164 e -7 in terapia intensiva, dove i posti occupati sono 170. Due i decessi a Verona, sostanzialmente stabili i ricoverati.