Sergio Noto 12 results

Paolo De Castro, dal prossimo gennaio l’agricoltura funzionerà così

Sessant'anni di Pac, la politica europea comune sull'agricoltura: non è un bagaglio da poco considerando le ragioni per le quali quella politica è stata avviata col trattato di Roma e i risultati, anche contraddittori talvolta, raggiunti: se sessant'anni fa le urgenze erano quelle di garantire cibo a sufficienza sulle tavole dei cittadini europei e contemporaneamente mantenere i contadini, col tempo si è passati a gestire le eccedenze e le distorsioni produttive ed oggi al primario è ...

Un quadro lose-lose. Banco-BPM: quale ne sia l’esito sarà una sconfitta per tutti

(di Sergio Noto) Da un po’ di giorni Banco-BPM, quello che una volta era soprattutto il nostro Banco Popolare, è sulle montagne russe, che di questi giorni di agitazioni militari, sono anche più pericolose del solito. L’odore di bruciato è partito una settimana fa quando Banco-BPM con il volto rassicurante del suo AD ha annunciato utili record per i tempi del Covid e per le performance recenti della banca (https://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/teleborsa/finanza/banco-bpm-utile...

Claudio Graziano: La guerra è ai confini europei, dobbiamo realizzare quell’Unione voluta dai padri fondatori

(b.g.) «L’Europa non ha la percezione di quanto la guerra sia oggi vicina ai suoi confini. Per questo, mai come ora, abbiamo l’urgenza di definire uno strumento militare comune europeo che non è più rinviabile. L’avevano già previsto i padri fondatori dell’Unione nel 1952 con la Comunità Europea di Difesa. Allora i tempi non erano maturi, ma adesso dobbiamo agire». Benvenuti nella nuova Guerra Fredda, a EurHope (le discussioni sul futuro dell’Europa avviate dall’Università ...

EurHope in grigioverde, domani il generale Graziano spiegherà il Comitato militare della UE all’Università

Il generale Claudio Graziano, presidente del Comitato militare dell'Unione europea, è il nuovo ospite del programma “EurHope” dell’Università di Verona. Domani 20 gennaio, alle ore 12, parlerà agli studenti via Zoom (ma anche a tutti coloro che vorranno collegarsi, previa registrazione (https://univr.zoom.us/j/81068221543?pwd=cmk3NXBnNllLdUlnZ2RVaFJ2b3pEdz09) della sua esperienza a capo del Comando militare dell'Unione Europea e la sua visione sul ruolo della Difesa Comune nella ...

EurHope, domani torna il focus di UniVerona sul nostro futuro. Ospite Gelsomina Vigliotti vicepresidente BEI

Domani, mercoledì 12 gennaio, alle ore 12, riprende il programma “EurHope” dell’Università di Verona con la partecipazione della Vicepresidente della Banca Europea per gli Investimenti Gelsomina Vigliotti. Vigliotti, entrata in carica solo tre mesi fa, è uno dei più importanti esponenti italiani nelle istituzioni europee e parlerà agli studenti via Zoom, ma anche a tutti coloro che vorranno collegarsi, previa registrazione (https://univr.zoom.us/j/81068221543?pwd=cmk3NXBnNllLdUlnZ...

Nava, l’Europa è cambiata: ha ritrovato la sua visione per il futuro

(di Giulio Bendfeldt) «Chi dice che il Next Generation Eu è un progetto senza anima, senza visione, soldi e regole e basta, sbaglia e sbaglia per più motivi. La stessa narrazione che vuole questo come l’unico piano messo in piedi dall’Europa è zoppicante. Non è stato l’unico intervento  e quell’Europa delle direttive e dei regolamenti stringenti ha lasciato spazio ad una Europa che ha un sogno, insegue una visione: quella che al 2050 i ragazzi di oggi vivranno in un continente ...

EurHope, l’Università di Verona guarda al futuro: si inizia con Romano Prodi

“EurHope”. Con questo significativo titolo parte il nuovo ciclo di incontri promossi dall’Università di Verona e dedicati appunto al futuro dell’Europa, come speranza per la prossima generazione, e non solo. Dodici protagonisti in Europa, come dodici sono le stelle della bandiera dell’Unione, “in cattedra” per parlare del Vecchio Continente a studenti e studentesse. Tra gli argomenti: politica, storia, economia, difesa, scienza, ambiente, agricoltura e molto altro. Il programma ...

Fabio Innocenzi, è tornata l’ora di investire su Verona e il Nordest

«Il momento è unico, da un mese a questa parte, complice il cambio di governo e la nuova credibilità del Paese, registriamo un rinnovato interesse da parte di grandi investitori, soprattutto internazionali, sul Nordest e i grandi programmo infrastrutturali. E' una grandissima occasione per presentare progetti credibili e per rilanciare la competitività di Verona ». Fabio Innocenzi, oggi amministratore delegato di Finint (che controlla la SAVE, la società di gestione dell'aeroporto di ...

Jean Pierre Mustier, ex di Unicredit: disciplina per uscire dalla crisi economica

Disciplina. La chiave per uscire dalla crisi economica e sociale della pandemia si chiama "disciplina". Che non necessariamente deve essere imposta dall'esterno. Jean Pierre Mustier, sino al febbraio scorso Ceo di Unicredit, a WakeUp Italia dell'Università di Verona (il ciclo di incontri con 14 leader proposto dal professor Sergio Noto) parla per la prima volta dopo la sua uscita dal colosso bancario europeo nato anche dalla nostra Cassa di Risparmio e traccia una rotta ideale per uscire ...

Pasquale Tridico, Inps: lo Stato lanci una propria previdenza integrativa

Davanti al flop della previdenza complementare - appena un lavoratore su cinque l'ha avviata - ed alla ancora più scarsa adesione di giovani, donne e percettori di bassi redditi, è ora che lo Stati avvii un proprio strumento, sostenuto da condizioni di vantaggi fiscali, per permettere a questa fascia di lavoratori di potersi costruire un proprio pilastro da affiancare alle pensione in regime contributivo che maturerà fra qualche decennio. Pasquale Tridico, presidente dell'Inps, a Wakeup ...

Wake up, sveglia Italia: l’Università butta tutti giù dal letto con un ciclo di incontri sul futuro di economia, finanza e società

La terza mission dell’Università di Verona vira decisamente sul digitale con un nuovo format di approfondimento delle principali tematiche socio-economiche che investiranno la nostra comunità  nel post-pandemia: dalla tenuta dei conti pubblici nazionali e del nostro welfare; allo sviluppo tumultuoso della mobilità elettrica e dell’intelligenza artificiale; al sistema finanziario tuttora in fase di profonda trasformazione, con effetti anche nella nostra Verona; al ruolo della donna ...

L’urbanistica va condivisa: appello di trenta intellettuali a Palazzo Barbieri

Un nuovo patto con la città sulle grandi scelte urbanistiche E' quanto chiede una lettera aperta firmata al momento da una trentina di personalità di spicco della società veronese: docenti universitari come Sabrina Bonomi, Francesco Monicelli e Sergio Noto; professionisti come Giorgio Massignan, Cristina Begal; imprenditori come Maddalena Pasqua, Enrico Perbellini e Fulvio Marcello Zendrini; giornalisti come Paolo Biondani, Enrico De Angelis; l'ex direttore della Biblioteca Civica, Agostino ...