tasse 10 results

47,4%. Pressione fiscale troppo alta. Lo dice anche la Cgia

Nel 2023 i contribuenti fedeli al fisco hanno subìto una pressione fiscale reale del 47,4%: quasi 5 punti in più rispetto al dato ufficiale, che l'anno scorso è stato al 42,5%. Vale a dire che ogni 100 euro incassati 47 vanno allo stato. Praticamente la metà. Che su 8 ore di lavoro, 4 si lavorano per lo stato.  Decisamente troppo. Specie se rapportato a quello che lo stato restituisce ai cittadini in termini di servizi. E’ quanto risulta da uno studio della Cgia di Mestre. Cgia. La ...

I medici ospedalieri protestano contro il taglio delle pensioni e minacciano lo sciopero

I principali sindacati dei medici ospedalieri,  Anaao Assomed  e Cimo-Fesmed minacciano lo sciopero contro la decisione del governo di inserire nella legge di Bilancio un provvedimento che colpisce le pensioni di metà dei medici ospedalieri e dei dirigenti sanitari attualmente in servizio.I sindacati sottolineano che il governo va a colpire quel 13% di italiani il cui reddito copre il 60% di quello che lo stato incassa con l’Irpef andando inoltre a toccare i diritti acquisiti, contravve...

Ancora quattro giorni e finalmente il Fisco sarà sazio. Giovedì 8 è il giorno della liberazione dalle tasse 2023!

Questo è l’ultimo weekend dell’anno che lavoriamo per il fisco. In linea puramente teorica, infatti, mercoledì prossimo i contribuenti italiani terminano di pagare le tasse, le imposte, i tributi e i contributi sociali necessari per far funzionare scuole, ospedali, trasporti, per pagare gli stipendi ai dipendenti pubblici e le pensioni. Giovedì 8 giugno festeggiamo infatti il “giorno di liberazione fiscale”. Se dall’inizio di gennaio al 7 giugno abbiamo lavorato per onorare le ...

Sit-in davanti al municipio dei locatori turistici: siamo in regola, paghiamo le tasse e non siamo concorrenti degli alberghi

L’Associazione dei Locatori Turistici ‘Locatur’, la più grande del Veneto, (qui il nostro video) che raccoglie una gran parte di coloro che, proprietari di un appartamento, lo affittano per brevi periodi a coloro che vengono a visitare la città, ha organizzato un sit in davanti a Palazzo Barbieri per dare una risposta «alla demonizzazione che viene fatta della categoria, probabilmente dagli albergatori» come spiega il presidente e fondatore Edoardo Nestori, affiancato da Anna ...

Lunedì 6 giugno giorno della liberazione fiscale del 2022: da Capodanno stiamo lavorando solo per pagare le tasse!

Finalmente una buona notizia. Dopodomani, lunedì 6 giugno, gli italiani la smetteranno di versare le tasse e i contributi previdenziali allo Stato e martedì 7 festeggeranno il cosiddetto "tax free day", il giorno della liberazione fiscale. Anche se in via del tutto teorica. Rispetto al 2021 quest’anno secondo i calcoli della CGIA l’appuntamento a lungo atteso arriva un giorno prima. A poco più di 5 mesi da Capodanno, esattamente dopo 157 giorni di lavoro (e inclusi sabati e domeniche) ...

Secondo la Cgia di Mestre quest’anno lavoreremo per lo stato ‘solo’ 157 giorni. Dal 7 giugno cominceremo a farlo per noi

La Cgia di Mestre col suo ufficio studi continua incessantemente a fare conti e statistiche sui soldi degli italiani, con particolare riguardo a quelli dei lavoratori autonomi che in parte rappresenta. Non c’è settimana che non venga pubblicato un dato statistico, un calcolo, una previsione di carattere economico o fiscale.Oggi, in vista della Pasqua, forse per allinearsi al significato religioso della festività, la Cgia ha voluto infondere speranza nel cuore degli italiani comunicando che ...

Salvini trova subito la Meloni alleata: no a nuove tasse sulla casa

Non è passata inosservata l’assenza della Lega al Consiglio dei Ministri di ieri. Assenza tutta politica. Presa di distanza dalla volontà del governo di rivedere gli estimi catastali che, secondo Salvini, ma non solo lui, è il primo passo per arrivare successivamente all’aumento delle tasse sulla casa. Non è così secondo Draghi, che nella revisione vede un semplice adeguamento della valutazioni, troppo vecchie per essere accettabili. E poi, dice il premier per tranquillizzare gli ...

La Cgia di Mestre per l’autonomia. Troppi soldi a Roma e pochi sul territorio

Interessante per noi Veneti quello che segnala l’Ufficio studi della CGIA di Mestre, sempre all’avanguardia nell’analisi delle situazione economica italiana. «Sebbene oltre la metà della spesa pubblica italiana sia in capo a Regioni ed enti locali, le tasse degli italiani continuano in massima parte a confluire nelle casse dello Stato centrale. Nel 2019 l’85,4 % del gettito tributario è stato prelevato dall’erario: praticamente 441,4 miliardi su un totale di 516,6. Per ...

Cari dipendenti pubblici, scioperate pure domani. Tanto i soldi per i vostri aumenti noi non li produciamo…

(di Bulldog) A scanso di equivoci sono figlio di pubblici dipendenti e so cosa ha voluto dire lavorare per uno Stato povero durante gli Anni Settanta con stipendi bassi e scarsa considerazione sociale. Ho visto durante la pandemia, come tutti quelli onesti intellettualmente, quanto stanno lavorando sodo nella Sanità e nella Scuola pubblica dove la didattica a distanza ha funzionato grazie sì agli sforzi dello Stato di dotare tutti gli allievi di connessione e tablet, ma soprattutto grazie al ...

La lotteria di Conte, l’elemosina per riportarci nella miseria

(di Paolo Danieli) Già lo scontrino non mi è mai piaciuto. Lo lascio sempre lì alla cassa. Mi dà fastidio quella cartina inutile che tanti lasciano cadere a terra sporcando. Mi dà fastidio l'idea di dover dimostrare che ho pagato il caffè. Per far pagare le tasse sono altri i sistemi. Per esempio abbassarle al punto da scoraggiare l'evasione. La flat tax. Altro che scontrini! E invece adesso che cosa ti inventa Conte? La lotteria degli scontrini! Perfino una lotteria, per invogliare la ...