sanità 45 results

Schillaci alle Camere: estendere il divieto di fumo, più medici, più attenzione ad anziani, potenziare le terapie intensive

A vent’anni dalla legge Sirchia il ministro della Salute, Orazio Schillaci annuncia il passo successivo ed estende il divieto di fumo alle sigarette elettroniche e ai prodotti del tabacco riscaldato, nei luoghi all’aperto in presenza di minori e donne in gravidanza. Eliminate le sale fumatori.  Oltre a questo provvedimento, finalizzato a far diminuire il numero dei fumatori, che si stima sui 10 milioni, il ministro ha lanciato la campagna “Proteggiamoci, anche per i momenti più ...

Fatta la finanziaria. Briciole alla sanità. Se non ci sono soldi, l’unico modo per salvare il SSN è riformarlo aggiornandolo alle esigenze di oggi

(di Paolo Danieli) Fatta la manovra di bilancio, a ‘babbo morto’, una riflessione bisogna farla. Senza alcuna nota polemica. Non solo perché la maggioranza dei destra-centro ha tutta la nostra simpatia, ma quand’anche così non fosse, chiunque sia dotato di un minimo di raziocinio deve convenire che con tutto quello che è successo, più di così non si poteva fare. Anzi, considerata la ristrettezza dei tempi, è già tanto che non si sia andati all’esercizio provvisorio. E invece la ...

Bravo il governo Meloni ad approvare la finanziaria. Ma dopo tutto quel che è successo la sanità meritava più attenzione

Dei 35 miliardi della finanziaria alla sanità è destinata ben poca cosa. Non è servita la lezione della pandemia e come tutti i governi che si sono fin qui succeduti alla guida del paese anche quello della Meloni non fa eccezione e riserva solo le briciole al SSN che è già sotto-finanziato. A parziale discolpa dell’esecutivo solo il fatto che la manovra di bilancio è stata fatta a tempo di record per non scivolare nell’esercizio provvisorio. Ma la sensazione è che la politica sia ...

Controlli dei Carabinieri dei NAS sulla sanità su tutto il territorio nazionale

I Carabinieri dei NAS di concerto con il Ministero della Salute hanno controllato in tutt’Italia 1.934 strutture sanitarie, monitorando 637 imprese e cooperative. Hanno verificato l’idoneità di 11.600 medici, infermieri e altri operatori sociosanitari, tecnici di laboratorio. Hanno scoperto 165 irregolarità, segnalando 205 persone di cui 83 alla Magistratura e 122 alle autorità  amministrative. 8 titolari di cooperative sono stati denunciati per l’ipotesi di reato di frode ed ...

La protesta nazionale dei medici a Roma

Ieri a Roma manifestazione dell’Intersindacale della dirigenza medica e sanitaria del Ssn per protestare contro le condizioni in cui versa la sanità pubblica e per esprimere la delusione per l’operato del nuovo Governo. “Siamo contro l'eredità che questo Governo sta prendendo sulla linea dei tagli alla sanità e sulla mancanza di risposte rispetto alle pessime condizioni di lavoro di chi tiene in piedi il Servizio sanitario nazionale”. La manifestazione era stata indetta alcune ...

I sindacati medici contro la manovra. La sanità rimane la cenerentola. Quei  2 miliardi in più solo per le bollette. Ma una soluzione ci sarebbe…

( p.d.) Tutti i sindacati medici esprimono forti preoccupazioni per le risorse destinate alla sanità dalla manovra licenziata dal Consiglio dei Ministri ed ora all’esame delle Camere: Anaao-Assomed, Cimo-Fesmed (Anpo-Ascoti – Cimo - Cimop - Fesmed), Aaroi-Emac,  Fassid (Aipac-Aupi-Simet-Sinafo-Snr) – Fp, Cgil Medici E Dirigenti Ssn, Federazione Veterinari e Medici, Uil Fpl, Coordinamento nazionale delle aree contrattuali medica, veterinaria sanitaria, Cisl Medici sono tutti contrari ...

Nella manovra finanziaria del governo 2 miliardi in più per la sanità. Ma 1,4 mld andranno per il caro bollette

Nella manovra finanziaria del governo ci sono 2 miliardi in più per la sanità.  Il Fondo sanitario nazionale salirà a 128 miliardi. Nel 2024 ne verranno aggiunti altri 2 e salirà così a 130mld. 1,4 miliardi è destinato a far fronte agli aumenti del costo dell’energia che fa andare avanti gli ospedali e le altre strutture del SSN. Il fondo per le indennità di Pronto Soccorso, uno dei punti più critici del sistema, è stato portato da 90 a 200 milioni. Ma scatterà solo dal ...

Schillaci, ministro della Salute, deve affrontare il problema degli stipendi dei medici e degli infermieri italiani fra i più bassi d’Europa

La prima emergenza che il nuovo Ministro della Salute, Orazio Schillaci, si trova ad affrontare è la carenza del personale sanitario che a cascata genera altri problemi: le liste d’attesa, i ritardi nelle prestazioni, l’impossibilità da parte del SSN di coprire tutte le utenze con i medici di medicina generale, oltre che l’esborso di denaro per ricorrere alle cooperative di medici per coprire i buchi derivanti dalla carenza di camici bianchi. Una delle cause è che i medici italiani ...

Agenas: liste d’attesa peggiorate. E dal sud si continua ad andare al nord per curarsi. Il SSN scricchiola

L’ Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali ha pubblicato i dati sulla mobilità sanitaria fra le regioni e dei tempi di attesa. Ne esce un Servizio Sanitario Nazionale che scricchiola e che non è ancora riuscito a riprendersi dal terremoto della pandemia.Il primo fenomeno che l’Agenas mette in evidenza è la mobilità sanitaria da regione a regione. Il fenomeno del movimento da Sud a Nord per andarsi a curare continua. Dal bilancio sono 14 le Regioni che hanno un saldo ...

La Uil si appella ai parlamentari veronesi eletti per un’intervento sulla sanità. Domani manifestazione a Roma in difesa del SSN

Stefano Gottardi e  Marco Bognin, rispettivamente Segretario Generale e Organizzativo UIL FPL di Verona intervengono sulla necessità di un intervento strutturale per la sanità con un appello ai parlamentari veronesi eletti il 25 settembre scorso. «Era il 2014 - scrivono nel documento- quando abbiamo denunciato pubblicamente con dati alla mano a quale rischio saremmo incorsi per la carenza di personale nelle strutture sanitarie e sociosanitarie nell’ambito della provincia di ...

La sanità nel discorso di Giorgia Merloni in Senato

Nel suo discorso in Senato la Meloni ha parlato anche di sanità, confermando la critica di alcuni provvedimenti adottati durante la pandemia. “Noi abbiamo sempre riconosciuto il valore della scienza e per questo non la scambiamo con la religione. Quello che noi non abbiamo condiviso” ha precisato il nuovo capo del governo “è proprio che non ci fossero in alcuni casi evidenze scientifiche alla base dei provvedimenti che si prendevano”. Ma questo riguarda il passato. Almeno si spera....

Il nuovo ministro della Salute è un tecnico: Orazio Schillaci, 56 anni, romano, rettore dell’Università di Tor Vergata

Orazio Schillaci, 56 anni, romano, medico è il nuovo ministro della Salute. Giorgia Meloni ha scelto uno dei cosiddetti ’tecnici’, in quanto pur essendo d’area, non si era mai impegnato direttamente in politica. E’ specialista in Medicina Nucleare, materia di cui è docente dal 2007 e di cui è direttore della Scuola di Specializzazione. E’ Rettore dell’Università di Tor Vergata di Roma, di cui è anche stato Preside della Facoltà di Medicina. Secondo la classifica che annualm...

Volontariato, in via Cappello giornata dell’Ordine di Malta. Una rete umanitaria dall’assistenza al Covid e all’Ucraina

Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, domani, sabato 15 ottobre, torna la Giornata Nazionale dell’Ordine di Malta, Ordine religioso-laicale e ospedaliero. Sarà l’occasione per far conoscere il lavoro svolto quotidianamente dai volontari al servizio delle persone e delle famiglie in stato di necessità e, allo stesso tempo, presentare i diversi progetti e le iniziative che l’Ordine ha strutturato negli anni, a livello locale e nazionale, in favore delle fasce della popolazione ...

Il responsabile della sanità di Fratelli d’Italia è contro le Case di Comunità, cuore della riforma della medicina territoriale 

C’è già una profonda divisione d’opinione fra il responsabile della sanità di FdI e l’impostazione data alla riforma della sanità territoriale in corso che, a dire il vero, non è proprio un’idea del governo o di Speranza, ma il risultato di un’elaborazione fatta con la Conferenza delle Regioni. Ma a Marcello Gemmato, deputato farmacista che segue la sanità per conto della Meloni, non piace l’idea delle Case di Comunità, che sono il nucleo centrale della nuova struttura ...

Fratelli d’Italia è contro il regionalismo sanitario. Lo afferma il responsabile della sanità della Meloni

Preoccupa la posizione di Fratelli d’Italia sull’Autonomia. Al di là delle rassicurazioni agli alleati al momento della sottoscrizione del programma comune e di quelle rilasciate in campagna elettorale in quelle regioni, come il Veneto, dov’è più sentita l’esigenza dell’Autonomia, poi però, quando si va al vedo, il partito rimane sulle note posizioni centraliste. Perfino sulla sanità, che è una competenza regionale consolidata, Marcello Gemmato, responsabile del settore per ...